Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Hellingen! - [2008] The End is Near
Hellingen! - [2008] The End is Near Stampa
Recensioni
Scritto da ThePuNkshOw   
Giovedì 17 Luglio 2008 14:08
Hellingen! - [2008] The End Is Near
Hellingen! - [2008] The End Is Near
01 - W.A.R.
02 - Silent Beat
03 - After the Bomb
04 - Gasmask Existench (doomed to aternal fear)
05 - The End is Near

Se marciume, nichilismo, pessimismo, negativita', se insomma il "vedere nero" e' parte integrante della vostra vita continuate a leggere altrimenti lasciate stare.
Questi quattro giovani deviati (incluso un batterista fantasma) vengono da Verona: citta' dove, perlomeno dall'esterno, sembra difficile essere al di fuori di una logica borghese/provinciale dove sguazzano apertamente nazi, preti invasati e leghisti vari…
Il cd parte con un super intro preso da chissa' quale film culto postatomico: una voce continua a ripetere il mondo scoppio', il mondo scoppio', il mondo scoppio'…
C'e' aria putrida di fine, di apocalisse (e cio' non puo' che farmi piacere!). Si parte con W.A.R.: un growl iniziale carico d'ignoranza lascia spazio ad un d-beat primitivo supportato da dei riff marcissimi, finale mosh sgangherato. Silent Beat viene aperta da un' intro degno dove si sente vociferare di impiantare centrali termonucleari (la parola termonucleare legata in qualche modo al crust mi fa sempre applaudire!!!), il testo dipinge scenari di abbandono totale, desolazione, malattie… Musicalmente e' un mix di death old school e crust putrido fino al midollo.
After The Bomb e' la hit del disco, scatarrate di basso distorto e batteria lasciano spazio ad un testo che rimane subito in testa.
E' il turno di Gasmask Existence (doomed to aternal fear) un pezzo con ritornello piu' che fingerpointabile e d-beattate piuttosto tirate qua e la'.
The End Is Near e' il pezzo piu' maturo del cd (sempre se si puo' dire); tutto l'intro e' ben costruito e trasuda '80 alla Bolth Thrower (un riferimento sia musicale che politico per gli Hellingen!), un d-beat furioso ci porta fino ad un gran bel finale con tanto di campionamenti vari di parole inutili sul nostro pianeta ormai lanciato in corsa verso la fine.
Che dire? Mi piace un sacco il marcio che c'e' in questo disco, cosa piuttosto rara da trovare nei gruppi italiani. Tecnicamente gli Hellingen! non sono certo dei maestri ma d'altronde nessuno chiede ad un gruppo del genere di essere un fenomeno a suonare!
Poi per il resto direi che la voglia, l'idea di fondo e l'attitudine ci sono davvero, percio' diamo il tempo a questi Hellingen! di far crescere il loro mostro musicale come si deve.
Il tutto esce per la mitica Chernobyl Disaster Records, etichetta fondata dai tre che vanta una buona distro, con dischi, cd, video, t-shirts, toppe… Supportate!
El Mau

.SCARICA MP3.

.CONTATTI.
Home Page: http://www.holocaust2000.tk/
MySpace: http://www.myspace.com/hellingen
E-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.