Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni 66cl - [2021] Discount
66cl - [2021] Discount Stampa
Recensioni
Scritto da Ms_Antrophy   
Venerdì 22 Ottobre 2021 10:00
66cl - [2021] Discount
66cl - [2021] Discount
01 - Discount
02 - Mario Draghi
03 - Frittate
04 - Ragazzo Dei 2000
05 - Padrony
06 - Quando Bevo

I 66cl sono un progetto musicale di recente formazione, attivi dall'estate del 2020, inizialmente plasmato come duo, rispettivamente batteria e voce (Dario e Bman) per poi diventare un vero e proprio gruppo a quattro elementi, con l'aggiunta di Casalingam (gia' attivo in svariati gruppi della scena trentina come I Figli Di Alex, Magic Cigarettes, Casalingam) e Sangre alla chitarra (gia' cantante dei Latebra).
Sventrando la classica accezione punk, proponendo una sorta di crossover punk per nulla fuori onda, contando che ultimamente c'e' stata una contaminazione in questo, gia' con il progetto dei francesi Krav Boca, a costruire qualcosa che sia ancora piu' inclusivo sdoganando culture musicali diverse. Il gruppo parte alla volta di un congegno anacronistico e mirato che nel punk trova la propria dimensione e sublimazione. Il loro progetto musicale si incastra dentro invettive punk che si evolvono in linee di ricerca tra garage punk, punk rock, hip hop e attraverso liriche mirate, al vetriolo ed irriverenti cercano di sfondare quel muro del panorama underground riuscendo a non circoscrivere se stessi dentro un preciso stile musicale. Hanno registrato la loro demotape di debutto tra Maggio e Luglio del 2020-21 tra la sala prove ed una cantina nel piu' totale assetto diy old school possibile. E il 30 Luglio in occasione del festival punk hc a Pannone hanno presentato "Padrony" il singolo apripista che anticipa la demo, che vedra' la luce il venti di Settembre sotto la Walkman Records, etichetta diy del bassista dei 66cl, a conferma di come questo panorama abbia bisogno di funzionare senza l'ombra di nessuna major-padrona.
Discount si racconta attraverso sei brani, irriverenti e dalla radice punk sporcati da segmenti ed apostrofi garage punk e punk rock, che cerca di mostrarsi diretto e fulgido contro i padroni della societa'. Veloce e diretto e' una demo che non fa sconti anzi e' possibile riscontrare traccia dopo traccia come il gruppo mostra la sua poliedricita' su larga scala.
Riescono a mostrare come la rabbia e il dissenso verso una societa' marcia sia una spinta propulsiva nel creare una frattura in un contesto - che sta dormendo - morendo. Anticipato dal brano "Padrony" e' un album cadenzato e rettilineo, lascia dietro di se' tante frazionare sensazioni come granelli di polvere in un occhio. Una delle cose piu' apprezzabili e' la ricerca di uno stile che non si fermi ad un genere prestabilito ma che sia un irriverente fusione tra riff sferzati chitarristici, linee di basso profonde e taglienti, linee batteristiche sature e cicliche, voce sgraziata e acida andando a costruire una sinestesia impertinente che pervade per tutto il minutaggio della demo. In un crescendo sfrontato trasversale, Discount, si pone a vele spiegate, una scheggia nichilista fuori dal coro. In un flusso sonoro troviamo brani come "Ragazzo Del 2000", una scheggia spedita che espone i lati piu' azzeccati del loro progetto, corale ed acceso, o "Mario Draghi" dove, oltre a mostrare un aspra critica al vetriolo contro l'attuale presidente del consiglio, mostra anche un attacco apostrofato punk impreziosito di shred, pizzicate smaniose, il dissenso che si fa rumore, l'anarchia come mezzo di sopravvivenza.
Snocciolandosi dentro tracce semplici, si mostra come una vetrina interessante, Discount, diretto e irriverente, ti porta a riflettere, effettivamente al termine della demo, la senti un po' tua quella rabbia che ti sputano loro addosso per 14 minuti.
Sara' interessante vedere come possa evolvere questo progetto misurandosi sul full length, con molta semplicita' riescono a rendere onore a quell'attitutine punk che molti gruppi punk hanno dimenticato per strada.
Tra le tante proposte di recente uscita, questo disco e' il piu' fedele a se' stesso a quel modo di fare rumore per una ragione. Fedeli a se stessi e alla birra. Contro ogni fascismo e ai suoi servi travestiti da politici.
Ms_Antrophy

.SCARICA IL DISCO.

.CONTATTI.
Facebook: https://www.facebook.com/66clfedeliallabirra/
Bandcamp: https://seiseicielle.bandcamp.com/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.