Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

VegFacile - Go Vegan!

Vegan Riot: la Rivoluzione ai Fornelli dal 2005!
Home Articoli Recensioni DiscoMostro - [2021] Tutto Panx
DiscoMostro - [2021] Tutto Panx Stampa
Recensioni
Scritto da Ms_Antrophy   
Lunedì 06 Dicembre 2021 10:00
DiscoMostro - [2021] Tutto Panx
DiscoMostro - [2021] Tutto Panx
01 - New Rose (The Damned Cover)
02 - La Bambola (Patty Pravo Cover)
03 - Too Drunk To Fuck (Dead Kennedys Cover)
04 - Live Fast Die Young (Circle Jerks Cover)

"Smettiamo di cercare i mostri sotto il nostro letto quando realizziamo che sono dentro di noi" parafrasando Stephen King mi servo di questo suo pensiero senza fare retorica spicciola. Ognuno fa il conto con i propri mostri, nell'atto di fare autoriflessione che ha senso di esistere solo attraverso la consapevolezza di guardare in faccia il male di vivere e riuscire a prendersi quella boccata d'aria fresca che e' vivere senza riserva.
I due anni appena trascorsi, tra lockdown e stop forzati, hanno portato a manifestarsi, in modo piu' estremo che mai, una spinta sana propulsiva nel tentativo da uscire da una gabbia emotiva e sociale a circoscrivere il male con nome e cognome e maturando una consapevolezza conscia, attraverso il rumore che come niente sa essere la perfetta guida per uscire da uno stato difficoltoso. Parlare del progetto dei DiscoMostro cade qui a fagiolo, attraverso l'esplorazione di stati d'animo tetri ed enigmatici accompagnandosi ad invettive punk hardcore sporcato di segmenti rock'n'roll e colate nere di nichilismo. Nati da un'idea di Carlame, ex batterista degli Skruigners, mette il chiodo alle pelli e si dedica al ruolo di voce dando sfogo alla sua creativita' ed ecletticita' plasmando i DiscoMostro assieme ad Andy (basso), Il Morla (chitarra) e Manuel (batteria).
Scrivendo liriche taglienti e arrabbiate costruiscono il proprio sound su rumore spietato e veloce, fuori da ogni logica di mercato. Optando per una scrittura in lingua madre che li rende degni di nota, buttando il tutto dentro punk hardcore scattante e corrosivo, macchiato di soluzioni punk-rock'n'roll.
Con all'attivo due full length pubblicati sotto l'etichetta indipendente Professional Punkers (Mostrofonia - 2016, Mostroscopia - 2018) a Settembre scorso hanno pubblicato la loro ultima fatica Tutto Panx, riversandoci dentro tutta la propria rabbia e duttilita', forte di un'attitudine diy, a tal punto da farne un punto di forza, curando loro stessi il mix e mastering ed arrangiamenti.
Concepito e plasmato come un ponte in attesa di un nuovo full length e un punto dove ripartire dopo la bolla di stop pandemico, tra i vari lockdown e la frustrazione dell'assenza di live. Tutto Panx, non scardina dirottando l'immaginario dei DiscoMostro verso altro, anzi riescono a stravolgere questi quattro classici e renderli propri dimostrando di avere duttilita' e carisma da vendere.
Registrato da Andy, bassista del gruppo, Tutto Panx, descrive se stesso dentro quattro brani che, il quartetto costruisce modellandoseli addosso. "New Rose", brano apripista portato al successo dai The Damned, dentro sonorita' punk hardcore, veloce e dirompente, e' costruito su blast saturo e preciso, riff pungenti e voce urlata e acida, stravolgono questa perla che appartiene alle punte di diamante del punk hardcore. "La Bambola", unico brano proposto in italiano, di Patty Pravo, e' il brano che non ti aspetti di trovare ma che il gruppo riesce a farlo proprio, non l'ho trovato per nulla fuori orbita, punk hardcore colorito e sferzante, costruito su blast gonfio, riff caustici e voce arcigna. "Too Drunk To Fuck", violenta e veloce traccia, portato al successo dai Dead Kennedys, molto personale ed aggressiva e' costruita su riff scattanti e taglienti, blast flessuoso e voce sgraziata; conclude l'Ep "Live Fast Die Young", dei Circle Jerks, riff nodosi e volitivi avvolgono la voce acidula e il blast netto e incisivo.
In conclusione, attendendo quali nuove avventure li attendono, gustiamo l'entusiasmo che riesce a manifestare questo lavoro, senza pretendere nulla, riuscendo a graffiare al punto giusto ed a convincere proprio grazie ad un sound improntato in sonorita' old school proponendo una fusione convincente tra passato e presente, tra velocita' imponente e testi al vetriolo.
Ms_Antrophy

.ASCOLTA IL DISCO.

.CONTATTI.
Facebook: https://www.facebook.com/discomostro/
Bandcamp: https://discomostro.bandcamp.com/
YouTube: https://www.youtube.com/channel/UC0LOlNK0T4kZVz-9orIcr-Q/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.