Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

VegFacile - Go Vegan!

Vegan Riot: la Rivoluzione ai Fornelli dal 2005!
Home Articoli Recensioni Negative Path - [2021] Self-Destroyed EP
Negative Path - [2021] Self-Destroyed EP Stampa
Recensioni
Scritto da Ms_Antrophy   
Lunedì 27 Dicembre 2021 10:00
Negative Path - [2021] Self-Destroyed EP
Negative Path - [2021] Self-Destroyed EP
01 - Quarantine Cop
02 - Frustration
03 - Admin Of Truth
04 - I’ve Signed Up On A Social Network To Piss Myself Off
05 - Forced To Extreme
06 - Cargo Cult
07 - An Anger Problem
08 - A Night At The Drive-In
09 - Self-Destroyers
10 - Winds Of Death

Dopo due anni difficili come costretti dentro un'ampolla di attese, tra fermi d'attivita', lockdown, abbiamo incubato una certa consapevolezza che abbiamo poi iniziato ad esternare, ognuno col la propria attitudine.
Incubando odio e frustrazione verso una societa' che ragiona attraverso le logiche del potere. Abbiamo vissuto come dei poveri cristi in croce, privati di bisogni primari libertari, risvegliando, per osmosi, penne di artisti, nell'atto primitivo di dissentire a cio' che vivevamo, contro le prerogative fasulle o linee di pensiero che seguono logiche capitaliste che sfruttano il dolore delle persone.
Obiettivamente esposto e concentrato dentro il nuovo lavoro della combo siciliana dei Negative Path, Self-Destroyed EP che propone una riflessione in chiave esplosiva e fast ad una disapprovazione quantica del soccombere ai piani dei tavoli del potere. Attivi dal 2017, hanno dimostrato sin da subito cosa hanno da offrire, dentro un panorama a volte un po' integralista e ripetitivo, il loro progetto musicale e' una scheggia che viaggia diretta come un pugno in faccia combinando liriche taglienti a sound supersonico che si colloca tra invettive thrashcore e la matrice punk hardcore, da sempre punto focale di molte realta' nostrane che costruiscono il loro percorso sul portare un messaggio insieme al creare per esigenza espressiva.
Inizialmente concepito come molti gruppi, per proporre cover punk hardcore per poi salire a esporsi come qualcosa di piu', fino a diventare un gruppo di svariati elementi dove si e' parte di una grande famiglia che sotto il punk hardcore, vede sgorgare la matrice propulsiva espressiva. Sulla scia di gruppi come i Poison Idea, Void, D.R.I. costruendo il proprio progetto in un oscillante commistione tra crossover thrash e punk hardcore, mostrando le proprie velleita' artistica nel primo lavoro in self titled (Negative Path, 2018) sventrando il panorama underground come "distrurbatori della quiete".
Tre anni dopo tornano con un nuovo lavoro, Self-Destroyed EP, uscito lo scorso Giugno pubblicato in coproduzione di due label diy (Correctional Facility/Knochentapes) per la pubblicazione su vinile la prima, e su tape la seconda. Registrato da Spadino al Tone Deaf Studio a Marzo 2021, mixato da Giorgio Trombino al Big Rock Studio.
Self-Destroyed EP e' un mucchio sonoro aggressivo e veloce distribuito su dieci tracce che seguono uno schema ben definito, portando avanti la tradizione punk-hardcore /thrashcore fondendolo con riff incessanti e tecnici, blast ossequiosi voce urlata e schizzata come nelle migliori tradizioni crossover thrash. Dieci brani diretti veloci e corposi, senza tanti giri di parole dove il gruppo mostra a pieno titolo maturita' nella riproduzione sonora e compositiva mostrando di aver alzato l'asticella rispetto a Negative Path. C'e' una ricerca espressiva che cade sul compendio sonoro a sfondare qualsiasi muro di trova davanti.
Attraverso un flusso sonoro che irrompe come un calcio in un occhio si alternano brani espressivi, tra atmosfere thrashcore impulsive e corrosive trainati da bordate di riff volitivi, blast corrosivi, voce aspra ("Quarantine Cop", "Frustration"), tracce dal riffing impetuoso racchiuso dentro colate di blastbeat preciso, tagliuzzato dalla voce che ghiaccia l'ardore del compendio sonoro insito dagli strumenti ("Admin Of Truth") o tracce costruite dentro sonorita' veloci e funeste trainata dal binomio del riffing fulgido e blast scalpitante ("Self-Destroyers").
Forte di una scrittura che permette di alzare il tiro racconta e rappresenta appieno una certa linea di pensiero, che sceglie sonorita' estreme per descrivere quell'esplosione interna propulsiva che sceglie il proprio mezzo per dire le cose in faccia e non soccombere all'apatia, alla distruzione di ogni principio di umanita' e per rompere ogni paradigma fasullo imposto dalla societa' moderna, superficiale e atrofizzata.
Pulsante, diretto, scattante Self-Destroyed EP e' un meteorite dissacrante contro questi tempi bui ed effimeri.
Ms_Antrophy

.ASCOLTA IL DISCO.

.CONTATTI.
Facebook: https://www.facebook.com/negativepathhc/
Bandcamp: https://negativepath.bandcamp.com/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.