Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni LaCongiura - [2007] Demo
LaCongiura - [2007] Demo Stampa
Recensioni
Scritto da Pierkna   
Venerdì 10 Dicembre 2010 06:00
LaCongiura - [2007] Demo
LaCongiura - [2007] Demo
01 - Sono Nato Schiavo
02 - Quando
03 - Svolte
04 - Dipendenze
05 - Quale Liberazione
06 - Morte E Miracoli

Una demo molto convincente per i roveretani LaCongiura: hardcore punk veloce, rabbioso, figlio della societa' odierna, ma contenente al suo interno irriducibili germi di quelle sonorita' tipiche degli anni '80.
Cinque pezzi micidiali: altissima e' la qualita' di ogni singolo episodio, minuto dopo minuto si resta fortemente impressionati dalla capacita' dei quattro componenti di saper catturare l'attenzione dell'ascoltatore e comunicare qualcosa d'importante, anche col passare del tempo.
In meno di dieci minuti si viene scoinvolti da un'espressivita' musicale ed attitudinale veramente singolare. Nonostante i canoni proposti non si distaccano di molto da quelli consuetudinali, personalmente resto fortemente coinvolto: da tempo non riuscivo a sentire mio, cosi' a fondo, un album, dimostrandosi una vera e propria scintilla le cui fiamme difficilmente si placheranno.
Una struttura compositiva senza fronzoli, diretta, imbastita sui riffs della chitarra a cui seguono il tupa tupa irrefrenabile della batteria (veramente notevole) e il basso che fortifica le linee guida.
La furia degli strumenti crea un connubio inscindibile con la voce che tuona delle liriche intrise di un odio letale, sincero, sentito e maturato giorno dopo giorno. Tematiche figlie della vita quotidiana e dei pugni presi in pieno volto, ma che nonostante la durezza e furia istintive che esplodono impazzite in un primo momento, rivelano sfumature poetiche e introspettive.
Per i componeneti dei LaCongiura infatti l'hardcore viene visto principalmente, prima ancora di un'attitudine musicale e un modo di toccare le corde, come una vera e propria minaccia per il potere costituito: un modo per urlarti in faccia il dolore di una vita vissuta solo in parte, le cui costrizioni e catene non vengono accolte con rassegnazione, ma fanno sanguinare e reagire.
Forte e' la volonta' di cambiamento e di rivalsa che si recepisce: una volonta' indomita, difficilmente scalfibile, lungida dal piegare la testa: spiega le forti ali, ma resta forse sempre presente una tristezza errante e difficilmente colmabile, intagliata dalle vicende vissute quotidianamente.
Nonostante alcuni componenti continuino a vivere e subire il peso delle proprie scelte, in netto contrasto con le democratiche istituzioni sulla propria pelle (per questo il gruppo ha avuto dei momenti di pausa forzati), la volonta' di andare avanti imperterriti e', speriamo, ancora forte.
Un augurio di buona fortuna a questi ragazzi, la cui miccia ormai e' stata innescata e le fiamme che ne sono scaturite difficilmente verrano sedate.
Pierkna

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Last.fm: http://www.lastfm.it/music/LaCongiura
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.