Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Eat You Alive - [2008] Demo 08
Eat You Alive - [2008] Demo 08 Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Domenica 14 Settembre 2008 12:28
Eat You Alive - [2008] Demo 08
Eat You Alive - [2008] Demo 08
01 - Control
02 - Who's The Real Criminal?
03 - Do It Yourself (Do It Better)
04 - Something To Gain
05 - Higher Standard

A meno di una settimana dalla riapertura del sito vi propiniamo il disco di debutto di uno dei gruppi che avrete l'onore di poter vedere live al Natura Contaminata Fest #2.
Parliamo degli Eat You Alive una band che propone un Fast(Thrash)Hardcore velocissimo e convincente sin dalle prime battute.
La tanta esperienza alle spalle fanno di questa demo un lavoro che non aggiunge nulla di nuovo al genere ma nonostante cio' e' un piccolo gioiellino da ascoltare.
Gli Eat You Alive nascono a Padova nel Novembre del 2007 e sono un quartetto composto da membri degli Antisexy e dei L'Arto, ovvero Mirco (voce anche negli Antisexy Andrea "Musu" (chitarra), Michele (basso) e Luca "Pewe" (batteria).
Mirco e' anche il creatore di Here And Now! splendida fanzine (nda. soprattutto per le interviste da notare quella che prossimamente trovere nel nuovo numero allo staff di punk4free.org) scaricabile direttamente nell'apposita sezione di questo sito (nda. non vi facciamo mancare niente).
Tornando al gruppo nel Marzo 2008 registrano questa Demo 08 composta da cinque tracce per appena poco piu' cinque minuti di velocissimo ed incazzato Hc registrato davvero bene per l'ora e mezza dedicatagli; apprezzabile e curato anche il fumettistico artwork.
L'album si apre con "Control" nemmeno un giro della lancetta piu' lunga del vostro orologio che il pezzo finisce, ma nonostante questo rimane indelebile nelle nostre orecchie l'urlato ed il lavoro impeccabile della chitarra nonche' gli ottimi tempi gestiti a dovere dalla sezione ritmica.
Ancor piu' breve "Who's the real Criminal? partenza piu' lenta per poi esplodere negli ultimi 8" in una sfuriata violentissima.
Splendida la terza traccia "Do it yourself (do it better)" un lavoro di chitarra incontenibile, urlato devastante e perfetti cori la fanno da padrone.
La qualita' non si abbassa con la successiva "Something to gain" dai precisissimi quanto virtuosi assoli di chitarra mentre la sezione ritmica mantiene una velocita' di crociera impressionante, da ascoltare in loop per almeno un paio d'ore.
La demo si chiude con "Higher standard" qui si mette in evidenza il lavoro dell'incessante batteria che ipnotizza con il continuo tupa-tupa e nel finale il piccolo giro di basso sembra voler dire "cazzo son capace di mettermi in mostra anche io".
Riassumendo un debutto per gli Eat You Alive piu' che positivo, unica pecca il dover accontentarsi di appena cinque pezzi nella speranza di assaporare al piu' presto un prodotto piu' completo.
Predestinati!
Joel

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/eatyoualivehc
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.