Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni BodyGrinder - [2008] Shit Grind For Sick People
BodyGrinder - [2008] Shit Grind For Sick People Stampa
Recensioni
Scritto da ThePuNkshOw   
Mercoledì 17 Settembre 2008 18:10
BodyGrinder - [2008] Shit Grind For Sick People
BodyGrinder - [2008] Shit Grind For Sick People
01 - Intro
02 - Faccio A Meno Di Te
03 - Inevitabile
04 - Sick Mind Asylum
05 - Marcisco Dentro
06 - Sfondandovi Il Cranio (A Colpi Di Crik)
07 - L'Amore Finisce Ma L'Odio E' Per Sempre
08 - I Want Make You Pain
09 - Konstatazione Amorosa
10 - Ragnarok
11 - Uno Sputo Di Pieta'
12 - Dead In Time
13 - Down Again
14 - In Sadness Dark
15 - Torment In Life
16 - Il Treno Delle Troie

Ed eccoci qua, finalmente a "recensire" il nuovo lavoro dei BodyGrinder che suoneranno al Natura Contaminata #2
I soliti 4 stronzi da Como son talmente avanti che questo cd non e' altro che un preludio a un'altra demo veramente fica registrata coi contro cazzi e suonata meglio.. ma per ora accontentiamoci di questo cd, dunque...
Il cd inizia con un intro malato che presenta la prima canzone "Faccio A Meno Di Te" solita musica di merda..
Stranamente nella terza traccia "Inevitabile" si capisce qualcosa del testo, tipo: "vieni con me" ripetuto un paio di volte per poi lasciar spazio al degenero musicale intervallato da uno stacchetto acustico tipo musichetta da "giostra al lunapark" dura giusto pochi secondi rilasciando spazio allo sfogo degli altri strumenti.
La quarta canzone "Sick Mind Asylum" e' la prima in inglese del cd (anche se da quello che si sente nelle altre canzoni non posso giurare che sia italiano.. mi affido ai titoli) seguono le altre tracce sullo stesso ritmo. tupatupa.ua ua.gni gniiin. piccole cose da dire che allungheranno la "recensione": in tutte le canzoni si nota la bravura del batterista che mantiene quasi sempre ritmi estremi.. un cd che non fa una piega se vi piace il grind estremo con segni di sessismo qua e la, e pure la... parlandone esteticamente vi posso che se lo trovate comprarlo non farebbe male anche perche' per ora non potrei dirvi il contentuno del booklet, in quanto io pirla l'ho sfilato dal cd, me lo son letto tutto (due paginette) e l'ho appoggiato sulla scrivania, passando i giorni lo vedevo che piano piano si allontavana dal cd.. percorrendo strade varie.. dallo spostarsi sul davanzale della finestra.. cadendo sul ripiano dello scanner.. fino a finere per terra sotto la scrivania.. ma di tutto cio io ne ero pienamente coscente. Ogni giorno lo osservavo ma non mene curavo piu' di tanto, ora che son qua a far la recensione e mi servirebbe, guarda caso e' sparito. Potrei pure andare giu in macchina e pigliarne na copia che mi ha lasciato il Bo sabato scorso, ma sarebbe troppa serieta', comunque vi descrivero' la copertina interna (quella sotto al cd) ci sta un vecchietto che dopo aver masturbato varie volte giovani ragazzine alle prese con le prime mestruazioni si fa fotografare.. "faccia soddisfatta e mani insanguinate protese verso l'alto dei cieli"
un istantanea di vita adatissima allo stile di vita dei BODYGRINDER.
Visto quanto ho riempito la pagina di cazzate? Eh? Io bravo.
Tornando al cd ci sta una vecchia canzone ripresa dalla demo ovvero "Ragnarok" quella dove schiaccia i ragni coi boots e fa "ua ueii ua ueii .. ueiiiii" (il rumore dei ragni che muoiono) canzone veramente molto significativa che puo' cambiare le vita di molti di voi
"Necessario? e' necessario che io beva la mia tiepida urina? probabilmente no.. NO. ma io lo faccio lo stesso perche' e' sterile e mi piace il sapore" da un intro cosi non puo che nascerne una degna canzone "Uno Sputo Di Pieta'", ha dei giri di chitarra gia sentiti.. mi sa che han preso spunto dalla nuova sigla della ruota della fortuna. ottima pensata.
"In Sadness Dark" mi pare che sia quella che nella precedente demo dava merda ai Nirvana.. stupenda.
Eccoci alla penultima canzone durata 4minuti e 44secondi, non mi pare il caso di ascoltarcela tutta, buttiamoci sull'ultima traccia dal nome magnifico e dalla durata di 41secondi (si dice che sia anche la durata sessuale del batterista) "Il Treno Delle Troie" ... un vero colpo di genio: urla,grugniti, batteria,stop.
Piccola nota: mi pare che questo sia uno degli ultimi cd registrato con alla voce Pelvis, un cantante che ha lasciato indubbiamente il segno nella band... trovarne un'altro con la stessa voce non sara' facile ma sembra che ci siano quasi riusciti. staremo a vedere.
Chitarra con giri metallozzi urla isteriche,grugniti demoniaci,growl,batteria martellante,risate depravate.. questi in conclusione son i bodygrinder un trito malefico che se avrete il coraggio di ascoltare come sottofondo musicale in qualche vostra prodezza sessuale vi assicurera' un orgasmo bovino.
ThePuNkshOw

SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/bodygrinder

.CONDIVIDI.