Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Distemper - [2008] Istruzioni Per L'Odio
Distemper - [2008] Istruzioni Per L'Odio Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Mercoledì 17 Dicembre 2008 17:06
Distemper - [2008] Istruzioni Per L'Odio
Distemper - [2008] Istruzioni Per L'Odio
01 - Distemper
02 - Dafne
03 - ACAB
04 - Valium
05 - Traccia04
06 - Tutto Uguale (Nerorgasmo Cover)
07 - Genesi Nera

Esordio per i liguri Distemper, hardcore veloce ed isterico, che trova le sue radici nei suoni dell'hc anni '80 nostrano, non a caso tra le tracce riscontriamo una cover dei torinesi Nerorgasmo.
Pur nei suoi limiti, questo Istruzioni per l'odio e' un disco che riesce a far emergere suoni, anche se ancora acerbi, originali o quantomeno carichi di una buona dose di personalita'.
Purtroppo pero' si ritrovano nel disco anche parecchie lacune, che limitano l'ascolto, o quanto meno il risultato complessivo del disco.
I Distemper nascono a Genova nel 2006, il quartetto e' formato da Andrea (voce e chitarra), Gabriele (basso e voce), Jean (batteria) e, fino a poco tempo fa, con l'aggiunta di Luca alla seconda chitarra, che purtroppo da poco ha lasciato il gruppo, che e' attualmente alla ricerca di un sostituto.
Questo album/demo di debutto e' composto da sei pezzi, piu' la gia' citata cover, cinque dei quali con liriche in italiano, con un cantato particolarmente rabbioso e tirato che ricorda parecchio lo stile delle band anni '80.
Quel che non convince e' una registrazione, che eccessivamente, smorza l'aggressivita' e l'impatto sonoro, appiattendo i suoni del gruppo, oltre a qualche piccola lacuna tecnica che ogni tanto salta fuori, ma l'esperienza sicuramente aggiustera' questi piccoli difetti della giovane band ligure.
Il disco si apre con "Distemper", testo rabbioso e convincente, come le parti veloci del pezzo, un po' meno riuscite le parti dove il suono si attenua e soprattutto gli assoli, ma complessivamente un buon inizio.
Un discorso simile va fatto per "Dafne", ancora una volta quel che colpisce son le liriche, ma il suono spesso appare confuso, gran colpa va data alla registrazione.
"ACAB", nonostante la solita sporcizia del suono, si presenta piu' ascoltabile, suono potente come l'aggressivo cantato in inglese; "Valium" ha una partenza piu' cupa per poi esplodere con una devastante rabbia, il tutto condito da buone liriche, forse il pezzo piu' convincente del disco.
Si prosegue con "Traccia04", apparte l'incomprensibile titolo, appare un classico pezzo di denuncia contro gli insulsi ometti in divisa, e per la prima volta i Distemper introducono un tema politico nelle loro canzoni, anche questa canzone rapida ed incazzata, riesce a farsi apprezzare.
Dopo la buona prova della cover "Tutto uguale", l'album si chiude con la caotica "Genesi nera", purtroppo un altro pezzo che si presenta, ancora una volta, troppo confuso e sporco per riuscire a colpire l'ascoltatore.
Questa demo Istruzioni per l'odio e' un disco che tra alti e bassi, lascia intuire un buon potenziale da parte dei Distemper, ma purtroppo per diversi motivi il gruppo non riesce a convincere del tutto.
Sicuramente hanno tempo per crescere e migliorarsi, sia in fase di produzione che in quella di esecuzione.
Joel

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/distemper1
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.