Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Quarantena - [2008] L'Epoca Dei Sogni
Quarantena - [2008] L'Epoca Dei Sogni Stampa
Recensioni
Scritto da REN   
Sabato 10 Gennaio 2009 17:34
Quarantena - [2008] L'Epoca Dei Sogni
Quarantena - [2008] L'Epoca Dei Sogni
01 - Quarantena
02 - Whitney
03 - Normalmente Eccezionale
04 - Se Non Saro' Solo
05 - Ti Voglio
06 - Censurato
07 - Liberazione
08 - Porto E Baudelaire
09 - L'Epoca Dei Sogni

Il nome di questo gruppo formatosi nel 2005, Quarantena, e' concepito come l'identificazione dei tre ragazzi di Mondovi' (Cuneo) che lo compongono: sicuramente e' riferito all'isolamento da una societa' che come dicono nell'omonimo pezzo, non va per il verso giusto.
Si puo' intendere cosi', o forse la "quarantena" e' intesa come l'isolamento degli stessi ragazzi, quasi confinati in un piccolo paesino del basso Piemonte.
Dopo due anni di attivita', nel 2007 i Quarantena sfornano il loro primo cd, L'Epoca Dei Sogni.
Il disco contiene nove pezzi tutti suonati secondo le regole base del classico punk rock e talvolta dell'hardcore melodico, influenzato sicuramente da Pornoriviste, Derozer, Omini Verdi e Peter Punk.
C'e' da dire che il sound sa di gia' sentito, cosi' come la voce del cantante, che ricorda un po' troppo quella degli artisti sopracitati; ciononostante sia la registrazione che la confezione risultano ottimi e piuttosto curati.
Quello de L'Epoca Dei Sogni e' un punk che ha senza dubbio,ancora, parecchia strada da fare, tuttavia lo spirito e' quello giusto: si tratta di un sound acerbo e rozzo ma che nello stesso tempo trabocca d'amore per la nostra epoca, per il proprio tempo; nonostante la nostra era lasci a desiderare, vale sempre la pena viverla fino in fondo.
I testi sono da ritenersi sicuramente piu' a sfondo adolescenziale rispetto a band come i Bull Brigade: oltre a criticare cio' che c'e' di sbagliato, essi raccontano d'amore, di persone care e di esperienze vissute, sono pezzi che coinvolgono e si lasciano cantare, ma che fanno comunque riflettere l'ascoltatore, esortandolo a confrontare le proprie opinioni con quelle dei ragazzi.
Il giudizio su quest'album puo' essere anche semplicemente diviso a meta': i Quarantena, nonostante la giovane eta', ci sanno fare con gli strumenti e riescono a farti facilmente entrare nella testa i motivi dei loro ritornelli piuttosto orecchiabili.
Nonostante cio', si rifanno forse anche troppo alla maggioranza delle band che fanno punk rock italiano.
I tre ragazzi di Mondovi' meritano pero' di essere ascoltati, nonostante tutto: a dispetto dei testi apparentemente leggeri ne hanno di cose da raccontare e chissa'...forse tra qualche anno si staccheranno dai soliti canoni per arrivare alla formazione di uno stile tutto loro che possa contraddistinguerli tra le numerose punk band dello scenario italiano.
REN.

.SCARICA IL CD.

.VIDEOCLIP.
Quarantena - Censurato

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/quarantena
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.