Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Schizzofrenia - [2008] Cimitero Di Menzogne
Schizzofrenia - [2008] Cimitero Di Menzogne Stampa
Recensioni
Scritto da REN   
Sabato 17 Gennaio 2009 16:00
Schizzofrenia - [2008] Cimitero Di Menzogne
Schizzofrenia - [2008] Cimitero Di Menzogne
01 - La Vostra Scelta
02 - Cibo Per Vermi
03 - Grida Di Liberta'
04 - Falsi Discepoli

Quattro pezzi potenti e traboccanti di rabbia, HC che non ha nulla di neanche lontanamente melodico ma che bensi' risulta riconducibile allo street punk.
E' Cimitero Di Menzogne (il cui titolo lascia gia' trasparire il disgusto generale da parte della band), la demo di una punk band trentina chiamata Schizzofrenia attiva da circa un anno che si e' appunto riformata sulle ceneri di un gruppo street punk che si chiamava Punx Army, durato invece ben tre anni tra disaccordi e cambi di ruoli (il chitarrista, Panza, ha lasciato la chitarra dedicandosi alla voce e prendendo così il posto di Sarciap; i ragazzi sono così rimasti in quattro e hanno registrato un pezzo contro il fascismo dal titolo NO! ma che ha ottenuto scarsi risultati in quanto ancora troppo legato al sound tipicamente street punk, genere che gli Schizzofrenia hanno deciso in seguito di abbandonare).
Con l'arrivo del nuovo chitarrista Gorga (che lascera' a sua volta il posto ad un altro nuovo membro, Spood) i ragazzi creano una nuova formazione e compongono 4 nuovi pezzi, abbandonando il loro vecchio sound per lasciare il posto ad un hardcore graffiante e violento.
La voce del cantante ed ex chitarrista urla tutta la propria rabbia, il sound si alterna in ogni pezzo, passando da momenti di lentezza in cui spicca senz'altro la voce, a momenti di puro HC caratterizzato da forti bassi e da una pesante batteria che per quanto mi riguarda ho trovato fantastica, suonata senz'altro con criterio, espressiva quasi quanto i testi e, mi permetto di aggiungere, capace persino di trasmettere quasi piu' rabbia repressa e ribellione rispetto alla voce e ai testi che sono si' importanti, ma che, a parer mio, per quanto riguarda l'hardcore passano sicuramente in secondo piano: un po' perche' ascoltando si viene catturati un po' piu' dalle grida che dalle parole, un po' perche' vi sono delle discontinuita' dal punto di vista musicale in senso stretto, caratterizzate sicuramente dallo stacco tra l'inizio di un pezzo (piu' lento, nonostante lasci presagire una violenza del suono che si scatenerà di lì a poco) e ad esempio i ritornelli in cui si unisce la voce urlante al sound grezzo, rabbioso e frenetico.
Ho trovato questa demo un ottimo prodotto, piu' che altro un ottimo progetto che si spera vada avanti: a livello musicale gli Schizzofrenia riescono a trasmettere piu' di quanto si pensi, sinceramente parlando sono da considerarsi una delle promesse dello scenario HC italiano e non.
I 4 pezzi di questa demo potrebbero benissimo rappresentare il cosiddetto trampolino di lancio verso l'inizio di una lunga carriera, considerata anche la giovane eta' dei componenti della band.
A chi non li ha ancora ascoltati consiglio vivamente di farlo: chi ama l'HC amera' senz'altro anche gli Schizzofrenia.
Sperando che incidano e ci regalino, oltre a questi presenti in Cimitero Di Menzogne, altri bei pezzi ancora.
REN

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/schizzofrenia
E-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.