Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Because The Bean - [2008] La Catena Umana
Because The Bean - [2008] La Catena Umana Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Venerdì 30 Gennaio 2009 16:00
Because The Bean - [2008] La Catena Umana
Because The Bean - [2008] La Catena Umana
01 - La Catena Umana
02 - Because The Bean
03 - Amaro Ritorno
04 - Buttafuori
05 - Catrame Letame
06 - Rum E Cocaina
07 - Italiano Medio
08 - L'Uomo Di Gomma
09 - Viscidi
10 - Nebbia
11 - Acid House

Era una serata calda nell'entroterra siciliano, precisamente mi trovavo allo Xeno Festival, quando direttamente dalla provincia dell'emilia spuntan fuori questi Because The Bean.
Non ne sapevo nulla di questo quartetto, ma ricordo che quell'esibizione live mi gaso' parecchio, tanto da acquistarne subito il disco, da poco uscito, nella speranza di trovarci dentro almeno 1/4 di quell'impatto e devastazione sonora della loro performance live. Ma con mia esterrefatta sorpresa il disco e' praticamente equivalente al sound ascoltato in quell'occasione. Nel 2008 son usciti parecchi dischi di pregevole fattura, questo sicuramente si puo' annoverare tra le sorprese dell'anno.
I Because The Bean nascono in un paesello nella provincia di Reggio Emilia nel 2004, grazie a Scacco (voce), Ciffo (chitarra, Rotten Bo!s), Cocco (basso, FFD ed ex Klasse Kriminale) e Berta (batteria).
Tra il 2005 ed il 2008 il gruppo si concentra sull'attivita' live e su qualche registrazione che apparira' in diverse compilation, quando finalmente nel Febbraio dello stesso anno esce il primo album, intitolato La Catena Umana, che li porta a suonare un po' in tutto lo stivale.
L'album presenta una registrazione perfetta, grazie anche all'apporto di una massiccia co-produzine tutta d.i.y., un totale di 11 pezzi per circa 20' di punk hardcore che trae spunto da un old school anni '80 ma ben mescolato ad un suono piu' attuale, magari non del tutto originale ma che presenta una buona dose di personalita'.
Il tutto e' condito da liriche che spaziano dal sociale ad argomenti piu' leggeri, per nove undicesimi tutto in perfetto italiano, il cantato si connota per un impatto devastante ai limiti tra hc ed oi!.
Partenza subito rabbiosa ed incazzata con la titletrack, in evidenza il basso che colpisce coi i suoi corposi giri accompagnati dalla batteria a tratti stile mitra mentre in altri momenti, quando i ritmi si attenuano, colpisce per la potenza sonora; buone anche le liriche urlate che seppur scarne riescono a trasmettere perfettamente il messaggio, inizio strepitoso.
Il primo pezzo in inglese, "Because The Bean" pur non essendo allo stesso livello del precedente si lascia ascoltare senza fatica, lansciando spazio ad "Amaro Ritorno" altra prova carica di esplosivita' riuscitissima.
"Buttafuori" e' un pezzo che magari non piacera' a tutti ma che sicuramente e' carico di adrenalina, qui sul piedistallo salgono la prova della chitarra, che si lascia trasportare anche da assoli piu' che soddisfacenti, ed il cantato violento come del resto il testo della traccia.
In successione troviamo altri due prezzi che scorron via a meraviglia accomunati dalla rapidita' dei ritmi, si inizia con "Catrame Letame" prova velocissima che alterna brevi fasi piu' rabbiose e d'attesa, prova corale arricchita da qualche assolo di chitarra e ripartenze dettate dalla batteria.
Segue a ruota "Rum E Cocaina" che dopo un intro, piu' che ovvio ma sempre ben accettato, scorre via fulminea ma rimane perfettamente impressa grazie anche al ritornello facile facile.
"Italiano Medio" e' uno dei pezzi piu' belli dell'intero disco, altra buona prova corale incazzata dove vengon messe in evidenze le splendide liriche, da ascoltare e riascoltare.
Si prosegue con un bel terzetto: la critica "L'Uomo Di Gomma" contro i fantocci della scena; l'anticlericale "Viscidi" dalle fantastiche liriche; infine "Nebbia" pezzo schizofrenico dalle ritmiche inarrestabili.
Il disco si chiude con "Acid House" uno strano pezzo dal suono blues dalle liriche incomprensibili.
Complessivamente questo primo lavoro dei Because The Bean, scorre via facile facile, risultando accattivante e godibile, si puo' obiettare affermando che il sound non aggiunge nulla di nuovo e non appare dei piu' originali, ma i quattro dimostrano che per fare del buon hardcore non sempre serve strafare.
Un album da avere a tutti i costi, quindi mettetevi le mani nelle tasche tirate fuori gli spiccioli e corrette ed acquistarlo.
Joel

.SCARICA IL CD.

.PER L'ACQUISTO.
Potete acquistare il cd direttamente dallo shop dei Because The Bean.
Prezzo: 5 euro.

.VIDEOCLIP.
Because The Bean - La Catena Umana (Live At XenoFestival, Ribera, AG, 01.06.2008)

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/becausethebean
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Etichette:
Casciavit Records: http://www.myspace.com/casciavitrecords
Maxima Tortura: http://www.maximatorturawebzine.com
OssaRotte Records: http://www.ossarotte.it
Violax Records: http://www.myspace.com/violaxrecords
Senzaculo Records: http://www.myspace.com/senzaculorecords

.CONDIVIDI.