Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni In Your Face Vol.1 [2008]
In Your Face Vol.1 [2008] Stampa
Recensioni
Scritto da REN   
Domenica 01 Febbraio 2009 16:00
In Your Face Vol.1 [2008]
In Your Face Vol.1 [2008]

Chi di voi ha avuto almeno qualche volta la voglia, o il desiderio se cosi' si puo' chiamare, di darci un taglio per una sera con la solita musica e rilassarsi sul divano ad ascoltare qualcosa di meno impegnativo ma allo stesso tempo di notevole intrattenimento?
Succede poche volte, e' vero.
Soprattutto a chi segue dei canoni musicali totalmente diversi.
Eppure, se proprio devo dirla tutta, a me e' capitato.
Ed e' capitato questa volta con la compilation In Your Face Vol.1 prodotta dalla Wiser Entertainment.
Una raccolta di pezzi che aveva tutta l'aria di essere qualcosa di insignificante e insopportabilmente tendente al pop, ma questo ovviamente prima di averla ascoltata con orecchio distratto, o forse il termine giusto sarebbe con orecchio "rilassato": la compilation si lascia ascoltare che e' una meraviglia.
Parlando per me, e' da ritenersi quello che ci vuole per rilassarsi con buona musica.
Per carita', nulla di eccezionale ovviamente, ma di sicuro questa raccolta e' riuscita in quello che credo fosse il suo intento, ossia quello di intrattenere l'ascoltatore con una serie di pezzi punk rock, ognuno di essi diverso da un altro ma al contempo accomunati da una caratteristica: un motivo orecchiabile e che si lascia cantare.
Composta da 15 pezzi, ognuno dei quali cantato e suonato da una diversa band, la compilation e' in realta' un insieme di vari stili musicali.
I Damn Familiar, ad esempio, sono un trio tedesco che adora fondere l'hardcore punk al rock'n'roll piu' puro, mentre gruppi come Spit At Stars e The Wisers propongono un sound punk rock old school con tendenze al pop.
Ci sono poi i No Strings Left, italiani, le cui influenze sono palesemente da attribuirsi ad uno stile posto fra il garage e il rock'n'roll.
Anche l'horror punk non manca all'appello: gli svedesi Werewolf Syndrome sono forse l'unico gruppo presente nella raccolta che spezza un po' il suono. Tuttavia, rientrano perfettamente anch'essi nello schema imposto dall'insieme.
In Your Face Vol.1 e' di sicuro una raccolta di buoni pezzi punk rock (ognuno dei gruppi presenti nella compilation ha almeno qualche base o perlomeno la tendenza a questo genere) che dico tranquillamente di aver potuto apprezzare, se non altro perche' sono ben suonati e anche ben cantati, senza dimenticare ovviamente l'ottima qualita' della registrazione.
L'ascolto di questi gruppi e' consigliato ovviamente a tutti coloro che di tanto in tanto hanno voglia di ascoltare qualcosa di coinvolgente dal punto di vista dell'intrattenimento, perche' in fondo la musica e' anche questo: ascolto, divertimento e perche' no, anche una sorta di relax.
Aggiungo anche pero' che compilation come queste o si amano o si odiano: da scaricare assolutamente se si e' amanti del punk rock. Chi ritiene invece che questo genere sia inascoltabile ovviamente non restera' per nulla soddisfatto.
Ad ogni modo, ritengo questa raccolta un buon prodotto, ragion per cui ne consiglio l'ascolto a tutti, anche a chi non ama particolarmente i generi che vanno a mescolarsi nei vari pezzi.
Chissa', potrebbe anche colpire positivamente chi, come me all'inizio, era alquanto scettico.
REN.

.SCARICA IL CD.

.TRACKLIST.
01 - Sunglasses After Dark - Sexy Japan
02 - Damn Familiar - Deny Today
03 - Spit At Stars - Innocent Breathing
04 - The Wisers - Welcome To Hell
05 - The Murderburgers - Double Take
06 - Werewolf Syndrome - The 7th Son
07 - No Strings Left - Always Ready For Her
08 - Teenage Bubblegums - Betty Sue
09 - The Smelly Cats - Picasso
10 - Peacebreakers - Dipendente
11 - Caipyranhas - Rock'N'Roll To Survive
12 - Funny Dunny - HeyBoy
13 - Arkadya - I'm Fond Of You
14 - The Bleekers - Sunset
15 - Killdaddies - Not A Saint, Not A Whore

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/wiserentertainment
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.