Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Varie Vuoi Fare Power Metal? Studiati Gli 883! (di Metal Skunk)
Vuoi Fare Power Metal? Studiati Gli 883! (di Metal Skunk) Stampa
Varie
Scritto da Joel   
Martedì 15 Dicembre 2020 10:00
Max Pezzali Illustrazione di Zerocalcare
Vuoi Fare Power Metal? Studiati Gli 883! (di Metal Skunk)

https://metalskunk.com/2020/12/05/vuoi-fare-power-metal-studiati-gli-883/

Metal Skunk

Fino a pochissimo tempo fa pensavo non ci fosse niente di piu' distante da me degli 883.

Strano per un ragazzo italiano nato nel 1990 (due anni prima di Hanno Ucciso l'Uomo Ragno), pero' oh, che vi devo dire, e' la verita'.

Apprezzavo, e apprezzo tuttora, la loro versione punk/metal di Colleferro (gli indomabili 666), ma "gli originali" non li avevo mai sopportati.

Mai sopportati da piccolo, mai sopportati in eta' adolescenziale, non ho mai capito cosa la gente ci trovasse, a meno che voi non foste Zerocalcare o degli ultraquarantenni della provincia milanese che vanno in discoteca col giubbotto di pelle rubato al cugino piu' piccolo a tentare di approcciare lascive ventottenni fuoricorso di Economia e Commercio, sia chiaro.

Poi recentemente li riprendo in mano per motivi che non sto qui a spiegarvi e, pur non avendo bevuto niente di vagamente alcolico, pur non appartenendo assolutamente alla categoria di persone sopracitata e pur non essendo Zerocalcare, mi ritrovo seduto alla scrivania con le cuffie che esplodono e gli occhi lucidi rivolti verso l'alto a fare discorsi ad alta voce col mio cervello del tipo:

"Ma che cazzo di strofa c'ha Io ci saro'!? Madonna santa: UN CAR-RAR-MA-TO! Potrebbe andare avanti in eterno e non mi stancherei mai! Senti poi che malinconia paracula di sottofondo, Gesu'! Perche', vogliamo parlare dell'attacco di archi all'inizio!? Roba che Alex Staropoli ci metterebbe la firma col sangue! Oddio, ricoveratemi adesso, che qui ce n'ho per i prossimi sei mesi! Anzi credo che non faro' altro nella vita all'infuori di ascoltare questa canzone!"

oppure

"Nessun Rimpianto e' piu' bella di tutte le ballad degli Edguy messe insieme. Come fai a non piangere sul ritornello? E' stato studiato scientificamente per stimolare le ghiandole lacrimali! E poi sono sicuro che Tobias Sammet e Pezzali abbiano un featuring segreto da qualche parte, rimediabile solo su un VHS in mano a un collezionista della prefettura di Fukushima che sta solo aspettando che schiattino tutti e due per metterlo in vendita su Ebay e diventare l'uomo piu' ricco del Giappone. Capito si'? Sto paraculo!"

Non so spiegarvi questo cambio di rotta da parte mia (in realta' non lo so neanch'io, forse si tratta di farneticazioni dovute al mio ingresso nei trent'anni di cui mi pentiro' due giorni dopo la pubblicazione del pezzo, quando non si potra' piu' tornare indietro, anzi molto probabilmente andra' cosi') ma noterete che nei miei deliri ci sono chiari riferimenti a celebri personaggi della scena power metal internazionale, e vi starete anche chiedendo il perche' di tali connessioni.

Bene, io vi rispondo tranquillamente che il perche' e' sotto il vostro naso, lo e' sempre stato.

Bastava aggiungere un po' di doppio pedale a tavoletta sotto Nord Sud Ovest Est, o a La Dura Legge del Gol, e questo articolo non sarebbe neanche uscito.

Melodie semplici ma immediate, ritornelli facili ma dalla precisione chirurgica, il tutto con una consapevolezza di se' da fare invidia ai cantautori impegnati di una volta. Gioie e dolori della vita nella loro veste piu' pura e bambinesca ma cantati con la stessa convinzione di una messa in un convento di ortodossi sul Monte Athos.

Quanti Dragon's Glory o Path of the Brave hanno cercato di fare (nel metal) altrettanto senza gli stessi risultati? Uscirebbe l'elenco della spesa!

Secondo voi, Warriors of Myth (giovani virgulti del power/fantasy metal provenienti da Sputate sul Mincio, che avete appena registrato il vostro primo EP intitolato Moonlight Spell pt.1, con una sorcona amica vostra seminuda e sfocata in copertina, immortalata mentre brandisce uno spadone di plastica comprato ai cinesi e che sicuramente in questo momento mi sta leggendo), non siete su tutti i giornali e le ragazze non piangono ai vostri concerti perche' anziche' parlare di discoteche, jeans, moto e figa, narrate invece di castelli da conquistare, cavalieri dall'eccessiva autostima e draghi con la erre moscia? No, questa e' una scusa.

Il motivo e' che voi, cari Warriors of Myth, non ascoltate abbastanza gli 883. Quindi: staccate il basso, la chitarra, la batteria, buttate la chiave della sala prove e correte a chiudervi in camera per un mese con qualche vecchio brano di Max e socio nelle cuffie. E cercate di assaporare ogni passaggio, ogni nota, ogni consapevole faciloneria, ogni ruffianata sul ritornello, e fatela vostra. Per sempre.
Gabriele Traversa

.LINKS.
Fonte: Vuoi Fare Power Metal? Studiati Gli 883! (di Metal Skunk)
Home Metal Skunk: http://metalskunk.com/
Facebook Metal Skunk: https://www.facebook.com/MetalSkunk/
Twitter Metal Skunk: https://twitter.com/MetalSkunkBlog/
E-mail Metal Skunk: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.