Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Question Marks - [2000] Lontani Dal Mondo
Question Marks - [2000] Lontani Dal Mondo Stampa
Recensioni
Scritto da hyena01   
Mercoledì 28 Maggio 2008 21:46
Question Marks - [2000] Lontani Dal Mondo
Question Marks - [2000] Lontani Dal Mondo
01 - Spalle Alla Realta'
02 - Solo Indifferenza
03 - Lontani Dal Mondo
04 - Dentro Di Me
05 - Conta 100
06 - In Silenzio
07 - Giorno Ok
08 - Abitudine
09 - Troppo Presto
10 - Vestito
11 - Presenza Assente

I Question Marks nascono a Bologna nel 1997 dedicandosi sin dal loro primo album, "Lontani Dal Mondo", ad un hc melodico '90s di stampo californiano.
L'album in questione esce nel 2000 per Chronic consacrando da subito il terzetto tra le migliori realta' del genere nella penisola e non tardano, poco dopo, anche i consensi positivi dall'estero, come ad esempio da parte del Giappone dal quale proviene l'etichetta con la quale stanno collaborando attualmente.
"Lontani dal Mondo" e' un album semplice, suonato con una tecnica umile e non particolarmente elevata, dai toni seri e sobri ma in taluni episodi piu' scanzonati, costituiti da liriche adattate alle sonorita' dei vari brani: sia spensierate sia introspettive e riflessive. La maggior parte dei pezzi confluiti in questo disco trattano argomenti perlopiu' adolescenziali e personali, toccando tematiche nelle quali tutti, chi piu' chi meno, possono rispecchiarsi; insomma, proprio come la tradizione hc melodica insegna.
Le influenze che affiorano all'ascolto di questo album sono varie e molto marcate, poiche' ancora non avevano acquisito al tempo della sua registrazione un proprio stile ben definito, i primi nomi che vengono alla mente sono le classiche band d'oltreoceano colonne portanti del genere come: Lagwagon, Strung Out, Belvedere, Bad Religion, Nofx e cazzi vari. In particolar modo il sound dei Lagwagon sembra aver influito sulla stesura di queste prime 11 songs.
Le tonalita' si mantengono alte in tutto il lavoro, sin dalla prima canzone "Spalle alla Realta'", che condanna amaramente l'ipocrisia e le menzogne; troviamo all'incirca i medesimi temi anche nella successiva "Solo Indifferenza". La trama musicale rimane pressappoco lineare in tutto il cd; uno dei brani che si distingue maggiormente dagli altri e' "Lontani Dal Mondo", dotato di sonorita' con piu' carattere ed un modesto assolo di chitarra, un testo sdolcinato che stupisce per la perfetta fluidita' delle parole, cosa abbastanza ardua mettendo in conto che la nostra lingua da un certo punto di vista e' parecchio spigolosa. Loro, invece, si possono vantare della capacita' di trovare la posizione adatta ad ogni vocabolo, creando cosi' buone rime non scontate o banali, come in genere succede in particolar modo in band che trattano le loro stesse tematiche.
"Dentro Me" sostiene ritmi serrati, portati avanti dalla batteria, ed e' caratterizzata da una buona prova del bassista che si fa fautore di un ottimo assolo ed anche da musiche in levare molto accentuate che, del resto, sono presenti in tutta la raccolta.
Altri brani degni di nota sono: "Abitudine" ("Non sempre chi ti compra si ricorda di pagarti // a volte scappa senza accorgerti di te // poi ti ritrovi come un ombra nella notte senza identita' ne eroi"), "Vestito" ("Eccomi qui cosi' con il vestito che ti piacera' perche' l'ho scelto come te"), "Presenza Assente" ("Pgni tanto mi domando solo se // fuori dal mio specchio esiste un altro come me // con le stesse storie // con le stesse gelosie // in un mondo vuoto fatto solo di bugie"), "Conta 100" ("Conta fino a 100 poi ripensa a quello che // stai lasciando alle tue spalle senza accorgertene").
Tutte le loro canzoni trasbordano di un'insofferenza generale verso il mondo e verso gli altri, indirizzando intolleranza totale a falsita', bugie, ipocrisia, cattiveria, superficialita', imposizioni, conformismo ed allo stesso tempo mostrando insicurezza e confusione nei confronti della propria persona e delle scelte e difficolta' che si e' chiamati ad affrontare giorno per giorno. Toccano problemi esistenziali con semplicita' e sincerita' senza cadere nel ridicolo o mettersi a frignare come e' in voga negli ultimi tempi (ogni riferimento a fatti od emo e' puramente casuale), ma piuttosto scavando nel proprio io.
Per concludere il consiglio e' uno solo: se avete ancora i brufoli in faccia, vi struggete d'amor per una che manco sa della vostra esistenza, non riuscite a trattenere le lacrime quando scorgete con lo sguardo in camera vostra la prima tavola da skate che avete rotto ed amate ascoltare un po' di sano hc melodico italico.. scaricate quest'album!
Hyena01

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Home Page: http://www.questionmarks.it/
MySpace: http://www.myspace.com/questionmarks
Etichetta: Indelirium Records
Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.