-c

Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home
puNk4free - [anarcoposer punk hardcore magazine]
Disease - [2006] Ti Sei Mai Chiesto Cosa Mangerai Quando Avrai Distrutto Tutto? Stampa
Recensioni
Scritto da Ebbreo88   
Domenica 11 Giugno 2006 18:59
Disease - [2006] Ti Sei Mai Chiesto Cosa Mangerai Quando Avrai Distrutto Tutto?
Disease - [2006] Ti Sei Mai Chiesto Cosa Mangerai Quando Avrai Distrutto Tutto?
01 - Sovverti
02 - Multinazionali
03 - La Liberta' Non Si Innietta
04 - Sete Di Denaro
05 - Putrefazione
06 - NO!! (Conclusione)
07 - Polizia
08 - (Non Sottostare) Mai!
09 - Fino In Fondo (Wretched Cover)
10 - Stimmung (Cripple Bastards Cover)
11 - Sbrana (Squat)

Che dire? Questi Disease sono un gruppo toscano attivo dall'inverno del 2005 che dopo una registrazione e qualche concerto ci offre questo demo contenente ben 11 pezzi, 9 composti da loro e 2 cover.
Questo gruppo di amici e' dedito a un ardecore che non stanca mai, molto influenzato dal passato e come suggerisce il titolo (Ti Sei Mai Chiesto Cosa Mangerai Quando Avrai Distrutto Tutto?), con liriche molto attive a livello sociale.
La maggiore influenza, come suggeriscono le cover (Wretched e Cripple Bastards), e' soprattutto l'ardecore italiano degli ottanta contaminato con una grande dose di velocita' e con voce che passa dal grido acuto al growl piu' basso...e' il tipico gruppo che piu' ascolto e piu' lo apprezzo...infatti all'inizio avevo pensato che fosse la solita demo senza infamia e senza lodi dedita a ricordare il passato, senza notare tutti i piccoli accorgimenti che la innalzano a un buon lavoro.
Incominciamo dalla prima canzone (sovverti)
Intro di chitarra, a seguire batteria basso e voce;subito si parte con il primo attacco alla massificazione, allo sfruttamento, alla politica e alla passivita'. Anche la voce ha un qualcosa di originale, non nel modo di gridare, ma nel timbro usato, tra il lacerante e il disperato.
Passiamo alla seconda (multinazionali): altro attacco verbale contro le multinazionali, con splendido cambio di ritmo che interrompe per un attimo la folle velocita' e ribadisce con maggiore chiarezza il messaggio di boicottaggio.
La terza insieme alla cover dei cripple bastards e' senza dubbio la mia preferita: gia' il nome fa' capire di cosa si parla (la liberta' non si inietta) ed e' un tema particolarmente caro a me, che sono curioso di vedere sviluppato da ogni gruppo in modo diverso.Be', loro lo sviluppano gia' dal titolo in modo originale,e si scontrano contro la droga e coloro che ne fanno uso con la loro passivita' e finta trasgressione (anche se il premio all'originalita' va' agli Encore Fou con la loro "2 grammi di rivoluzione" che gia' dal titolo e' il massimo). Chiusa questa parentesi anche il livello musicale e' buono con un intro melodico con batteria ossessiva, solita velocita' e bellissimo cambio di ritmo della batteria nel ritornello...stupenda.
Passiamo a "sete di denaro"...intro lento ben sviluppato con un intreccio di basso e chitarra, si prosegue con la solita velocita' e al momento del ritornello riparte l'intro arpeggiato di basso e chitarra mentre la voce ci urla sopra invettive contro la schiavitu' del denaro.
Molto incisiva anche "polizia" con il suo intreccio nel ritornello di prima e seconda voce e bel rifacimento di "stimmung" dei cripple bastards...conclude la demo la canzone "sbrana" dedicata all'omonimo squat della loro citta', ora sgomberato.
In definitiva una demo sicuramente genuina(caratteristica molto importante per un lavoro del genere), con una registrazione abbastanza grezza, comunque quel tanto che basta per poter sentire tranquillamente tutti gli strumenti, buona compattezza musicale e molta energia e voglia di lottare...unica pecca che vedo io (che per il genere troppo pecca non e') e' la troppo monotona scelta dei temi dei brani.Infatti quasi tutti si concentrano esclusivamente sul boicottaggio e sulla lotta, per carita' anche in maniera originale, e dopo un po' fanno sembrare ripetitivi anche i momenti e le frasi piu' azzeccate...forse avrei spezzato un po' con qualche brano piu' introspettivo o con variazioni di tema.
Ebbreo88

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Home Page: www.ear-raper.splinder.com
MySpace: http://www.myspace.com/diseasehc
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.