-c

Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

VegFacile - Go Vegan!

Vegan Riot: la Rivoluzione ai Fornelli dal 2005!
Home
puNk4free - [anarcoposer punk hardcore magazine]
Skarsfukkers - [2009] Morti All'Origine Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Mercoledì 11 Novembre 2009 10:00
Skarsfukkers - [2009] Morti All'Origine
Skarsfukkers - [2009] Morti All'Origine
01 - Intro
02 - Morti All'Origine
03 - Licantropia Alcolica
04 - Urschrei

Approdano su queste ineccepibili pagine gli Skarsfukkers, band proveniente da Varese che debuttano con questa breve, brevissima demo.
Tralasciamo il giudizio sul nome del gruppo (beh si mi fa cagare) e passiamo direttamente a descrivere questo album dal titolo Morti All'Origine.
Il sound del gruppo si caratterizza per una buona dose di sonorita' thrash ben mescolate con il punk hardcore vecchia scuola, che trae parecchio spunto da mostri sacri come Negazione non a caso, in certi punti e con le dovute distanze, sembra di aver a che fare con vecchie e moleste registrazioni del gruppo torinese.
Il quintetto lombardo, formato da Moloch-voce, Josh e Paul alle chitarre, Drughi-basso e Panzer-batteria, sforna questo breve dischetto nel 2009 composto da tre pezzi e con liriche in italiano.
Partiamo subito con la nota negativa, che condizione di molto l'ascolto, ovvero una registrazione carente che influisce sulla voce spesso resa quasi incomprensibile, ma teniamo bene a mente che e' un debutto.
Si parte con l'intro dove si mette subito in evidenza la vena thrash metal dei Skarsfukkers con un assolone di chitarra accompagnata da una martellante batteria; segue senza nessuno stacco la title track, liriche impegnate (senza i testi non ci sarei mai arrivato) e chitarre taglienti la fan da padrone, qui e la qualche lungo assolo di chitarra ed una sezione ritmica corposa farciscono il tutto, peccato pero' che a tratti i nostri eroi si disperdono in suoni piuttosto caotici e confusionari, ma la colpa probabilmente puo' esser data alla registrazione che, come detto, non arriva alla sufficienza.
Si prosegue con un pezzo piu' goliardico "Licantropia alcolica" che, dopo l'inutile quanto divertente intro, esplode in un concentrato di suoni potenti e violenti, anche qui regna il caos ma nonostante tutto il pezzo riesce a farsi apprezzare.
Chiude la demo "Urscherei", termine che dovrebbe derivare da grido primordiale parola coniata da Worringer per descrivere l'arte di Munch e Van Gogh, questa traccia si evidenzia per esser anche la piu' apprezzabile delle tre proposte, sia per quanto riguarda le tematiche trattate sia per impatto sonoro ben piu' coeso ed esplosivo che nelle precedenti.
Visto la brevita' di questo Morti All'Origine e' davvero difficile dare un giudizio completo. Come debutto non c'e' male per i Skarsfukkers ma non si comprende a fondo quali sono le potenzialita' ed i limiti della band e quanto la registrazione va ad incidere sul risultato finale.
In attesa di un seguito voto sospeso tra l'insufficienza ed il discreto.
Joel

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/skarsfukkers
E-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.