-c

Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home
puNk4free - [anarcoposer punk hardcore magazine]
Bear - [2011] Abstractions 2.0 Stampa
Recensioni
Scritto da chrisplakkaggiohc   
Lunedì 12 Settembre 2011 05:00
Bear - [2011] Abstractions 2.0
Bear - [2011] Abstractions 2.0
01 - Decades 2.0
02 - Injuries 2.0
03 - To Sleep On Rails 2.0
04 - Speaking Is Red 2.0
05 - Manicure For The Masses 2.0

In attesa dell'uscita del full length, dal nome Doradus dei belgi Bear, la Let It Burn ha deciso di prendere il loro ep di debutto auto-prodotto, intitolato Abstraction e riproporlo sotto la loro etichetta, pero' rimasterizzato, remixato e con una nuova grafica e cambiando il titolo in Abstraction 2.0.
Tutto quello che riguarda i suoni hanno reso questo lavoro ancora piu' ignorante del precedente.
Le cinque canzoni contenute nel mcd mostrano una certa potenzialita' della band.
Il chaos ha inizio con "Decades 2.0", non ho usato la parola chaos casualmente, la canzone e' davvero caotica ma in maniera controllata e devastante, ci sono molte parti blast alternate da violenti rallentamenti, riffs tecnici sparati come piombo e sempre precisi, una voce abbastanza versatile che urla e grugnisce in continuazione e sprazzi melodici, davvero un bell'inizio!
Anche "Injuries 2.0" non sara' da meno, stessa stesura del brano precedente, ma ancora piu' complessa e pazzesca!! Qui sembra di ascoltare del sano brutal death metal suonato in modo sperimentale, fortunatamente anche qui ci sono brevi parti orecchiabili, specialmente vocali, che spezzano lo spirito di distruzione che echeggia in tutto il mcd.
"To Sleep On Rails 2.0" vi fara' saltare e sbattere la testa al soffitto, con i suoi tempi ondeggianti, ma parliamo sempre di onde alte 10 metri che spazzano via ogni cosa. Un'altra volta rimango colpito dalla parte piu' melodica, questa volta un bridge evocativo, che puo' sembrare un coro antico sorretto da un riff ipnotico e martellante.
In "Speaking Is Red 2.0" non c'e' troppo tempo per pensare, si preferisce agire con violenza ed immediatezza, con un finale veloce, grezzo e micidiale senza troppi fronzoli. Si chiude in bellezza con "Manicure For The Masses 2.0", una traccia completa, piena, un pugno allo stomaco che vi togliera' il respiro, specialmente nella parte finale stoppata.
Visto il loro buon risultato con questi 17 minuti abbondanti di follia, aspetto di recensire il loro futuro ed imminente cd che sono sicuro non deludera', come questo qui.
chrisplakkaggiohc

.SCARICA MP3.

.PER L'ACQUISTO.
Potete acquistare l'album nello store dell'etichetta Let It Burn.
Prezzo: 8 euro.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/bearpropaganda
Facebook: http://www.facebook.com/bearpropaganda
YouTube: http://www.youtube.com/bearpropaganda
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Etichetta Let It Burn:
Home Page: http://www.letitburnrecords.com/
MySpace: http://www.myspace.com/letitburnrecords
Last.fm: http://www.lastfm.de/label/LET+IT+BURN+Records
YouTube: http://www.youtube.com/user/letitburnrecords
Facebook: http://www.facebook.com/letitburnrecords?ref=ts
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.