puNk4free - [anarcoposer punk hardcore magazine]
Gelo & Baka Yaro - [2011] Split Stampa
Recensioni
Scritto da chrisplakkaggiohc   
Venerdì 13 Aprile 2012 05:00
Gelo & Baka Yaro - [2011] Split
Gelo & Baka Yaro - [2011] Split
01 - Gelo - Sterili Omologazioni
02 - Gelo - Ubriaco Di Menzogne
03 - Gelo - Miseri Ricordi Spezzati
04 - Gelo - Una Notte
05 - Gelo - Desolazione
06 - Gelo - Pietre
07 - Gelo - Nel Nome Del Padre
08 - Gelo - Il Potere Dell'Uomo
09 - Baka Yaro - Plantation Of Death
10 - Baka Yaro - The Aftermath
11 - Baka Yaro - Pool Of Blood
12 - Baka Yaro - Shopping Malls
13 - Baka Yaro - 5th Horseman Of Apocalypse
14 - Baka Yaro - Blood For Oil
15 - Baka Yaro - Soylent Green
16 - Baka Yaro - Lost In The New World

Splti Lp limitato a 500 copie tra gli italici Gelo e sloveni Baka Yaro.
Nel primo caso ci troviamo dinanzi ad un d-beat/crust stracolmo di spunti metallosi e qualche atmosfera oscura, come dimostrazione abbiamo "Sterili Omologazioni".
Anche le altre sono tracks killers, "Ubriaco Di Menzogne" con il suo basso corposo, batteria serrata e riffs compatti potrebbe fungere come sveglia mattutina per far alzare i culi anche ai piu' dormiglioni. "Miseri Ricordi Spezzati" ha delle belle armonizzazioni di chitarra che danno una sensazione melodiosa al pezzi anche se in maniera stridula.
Comunque tutte le rimanenti canzoni sprigionano grezzume a go-go e penso possano piacere sia ai punkettoni crustoni incalliti che ai metallaroni estremi, come esempio per questi ultimi c'e' la conclusiva "Il Potere Dell'Uomo" che parte con un riff pregno di ignoranza, con un retro-gusto sludge ed il resto del pezzo se la comanda come un tir sulla Casilina. Per fortuna tutti le songs sono cantate in madrelingua e anche comprensibili.
Passiamo all'estero, stavolta si utilizza l'inglese per le liriche e la musica si fa piu' aspra anche se il linea di massima rimaniamo sempre sullo stesso genere musicale.
"Plantation Of Death" parte a tromba e non vuole fermarsi, belle le armonie a tinte nere in mezzo al marasma sono degli accordoni a vuoto. La voce come per tutte le altre canzoni e' possente e cavernosa. Riferimenti thrash hc per la successiva "The Aftermath", anche se l'odore dei Discharge e' forte.
Ritmi rallentati ed atmosfere cupe sono i punti forza di "Pool Of Blood", come il riffing cadenzato capace di spappolare le meningi. "Blood For Oil" per certi versi paga il pegno ai Doom piu' arrabbiati. Il rimanente del lotto segue il discorso che ho fatto per le precedenti, quindi sarebbe superfluo continuare.
Comunque ho preferito gli sloveni agli italiani perche' ho trovato il loro una vena piu' buia e cattiva, ma ambedue le bands sanno come strizzare i coglioni all'ascoltatore, quindi per me e' uno split consigliato che tra l'altro ha anche un bella copertina.
chrisplakkaggiohc

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Gelo:
Home Page: http://www.gelohc.com/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Baka Yaro:
Home Page: http://www.bakayaro.info/
MySpace: http://www.myspace.com/dbeatmachine
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.