-c

Immagini

Prossimi Concerti

No current events.

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home
puNk4free - [anarcoposer punk hardcore magazine]
Crop Circles - [2013] Citizens Of Fear Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Mercoledì 27 Novembre 2013 09:00
Crop Circles - [2013] Citizens Of Fear
Crop Circles - [2013] Citizens Of Fear
01 - Cold Words
02 - On Air
03 - No Escape
04 - Too Late
05 - Lights Out
06 - 1984
07 - 21.12.2012
08 - Citizens Of Fear
09 - Smoke In The Eyes

Finalmente riavvistiamo i Crop Circles su queste paginette con la loro ultima fatica e, come ben si legge dal titolo del disco, c'e' da avere davvero parecchia paura.
Spoilerando un po' il resto delle inutili parole scritte qui sotto, Citizens Of Fear e' la definitiva consacrazione per una delle piu' veloci e rabbiose hardcore band italiane, tutto il resto sono solo fuffole.
Il percorso di crescita dei quintetto (ora formato da Luca-voce, Piff e Slavio alle chitarre, Fausto-basso e xMichaelx-batteria) ha bruciato le tappe convincendo gia' con la demo d'esordio (2008), crescendo in maniera esponenziale con il 7" (2010) e lo split (2011) con i milanesi Light Up!. Mancava un piccolo passo, la maturazione finale che avviene con questo primo full lenght sempre velocissimo e breve, visto che nemmeno arriva al quarto d'ora, dalla registrazione perfetta e, per non farsi mancare niente, belle grafiche nonche' un Lp di tutto rispetto in tamarrissimo colore arancione.
I nove pezzi di Citizens Of Fear sono una spremuta di fastcore con dentro sonorita' moderne; il tutto connotato da una voce piu' graffiante che in passato, violentissimi riffoni di chitarra, chitarre stesse che creano un muro di suono impressionante e una sezione ritmica che detta i cambi di tempo in maniera precisa, prediligendo un tupa tupa della batteria oppressivo e spaventoso.
Poi arrivan tracce come "No Escape", "Too Late" o "21.12.2012" che fan letteralmente bagnare le mutande con i piu' appiccicosi fluidi corporali e ti rendi conto di amare questo disco, nonostante la difficolta' di amarlo in senso biblico causa ristrettezza del foro.
A questo giro i Crop Circles l'han sfangata di brutto, procuratevi il vinile e consumate un bel po' di puntine fino a farvi sanguinare le orecchie bestie!
Come diceva Er Califfo "tutto il resto e' noia".
Joel

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Home Page: http://cropcircles7.tumblr.com/
Facebook: http://www.facebook.com/pages/CROP-CIRCLES/118680918873
Bandcamp: http://crop-circles.bandcamp.com/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.