puNk4free - [anarcoposer punk hardcore magazine]
xPUSx - [2013] Un Pezzo Alla Volta Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Lunedì 16 Dicembre 2013 09:00
xPUSx - [2013] Un Pezzo Alla Volta
xPUSx - [2013] Un Pezzo Alla Volta
01 - Arriva La Merda
02 - La Posizione Della Missionaria
03 - L'Etichetta
04 - Sempre
05 - D.I.Y. (Esempio Concreto)
06 - Galvarino
07 - Nonna Antonia
08 - Pacific Trash Vortex
09 - Dai Cinesi
10 - Sul Reggae

A stretto giro dal disco Falling del gruppo parallelo Fuser torniamo nella ridente Giussago (che e' anche il titolo del precedente dischetto) per parlare del quartetto veneto xPUSx.
Per chi non rammenta fastcore breve, intenso e, incredibile ma vero per i canoni del genere, con testi esclusivamente in lingua italica. Questa volta, per i motivi descritti in una traccia di Un Pezzo Alla Volta, il gruppo ha preferito far tutto da solo seguendo i dettami del D.I.Y., scelta azzeccata!
La formula vincente come la formazione non cambia (Top, Ennio, Markitz e Johnny anche se quest'ultimo lascia il posto a Magnum rimescolando gli strumenti a corda poco dopo la registrazione dell'album) uniche differenze il dimezzato numero di pezzi per questo 7" e con esso la durata complessiva di appena 5'; da notare pero' che qualche traccia supera addirittura i 40" roba mai vista nella tape Giussago.
Sempre impeccabile la registrazione effettuata presso l'HellVianeo Records Studio e la splendida grafica di Broken Teeth (fate un salto nel sito dell'artista perche' i suoi disegnetti meritano parecchio) che da sola merita l'acquisto.
Passando ad i pezzi abbiamo tra le mani 10 scheggette impazzite, punk hardcore che ti sfonda i timpani senza darti tregua e nemmeno il tempo di prendere fiato. Nessun passaggio a vuoto grazie ad una tecnica invidiabile. I temi ancora una volta spaziano dalle esperienze di vita quotidiana ("Arriva La Merda", "Nonna Antonia"), passando per la critica alle istituzioni politiche e religiose ("La Posizione Della Missionaria", "Sempre") o la scena hc e dinamiche che la compongono ("L'Etichetta", "D.I.Y. (Esempio Concreto)") espressi in maniera schietta e sincera il che fa apprezzare maggiormente i xPUSx.
La brevita' del disco potrebbe esser un punto a loro sfavore o, con piu' probabilita', un invito ad un loop infinito di ascolto.
I xPUSx confermano tutte le certezze emerse dalla cassettina d'esordio e raccoglieranno consensi dagli amanti delle velocita' smodate, rimanendo apprezzabili da chi preferisce un hardcore piu' moderato.
Joel

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Facebook: http://www.facebook.com/pages/xPUSx/229541297174813
Bandcamp: http://xpusx.bandcamp.com/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.