-c

Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home
puNk4free - [anarcoposer punk hardcore magazine]
Always Never Fun - [2021] II Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Venerdì 06 Agosto 2021 10:00
Always Never Fun - [2021] II
Always Never Fun - [2021] II
01 - Concrete
02 - Wargame
03 - Burst This Bubble
04 - Wise Up
05 - Self-Inducted Pain
06 - Social Distance
07 - Loathsome
08 - The White Man's Burden
09 - Puffed Up
10 - Tired

Nel decennale dalla loro formazione tornano con un disco solista i palermitani Always Never Fun, da Via Ferrara Power Violence con furore.
Il collaudatissimo quartetto formato da Toto'-voce, Ecumenicus-chitarra e voce, Kevin-bass e voce, Corro-batteria ha esordito con uno splendido vinile e, dopo una serie di quattro split divisi con nomi altisonanti (PowerXChuck, Forged, Sickmark e ill!), diversi pezzi inediti in svariate compilation (tra cui Spazzin' To The Oldies tributo agli Spazz, Blastbeats Over Italy, Gymnasium Violence e Hit Mania Violence) ed infine la raccolta Arrivereicci, torna con una propria uscita non condivisa con nessuno dopo ben 7 anni.
Il disco dall'emblematico titolo II esce in due versioni una in 7" magenta (per 625 Thrashcore e Rødel Records) mentre la seconda in cassettina bianca (per Knochen Tapes e Hackebeil Records). Registrato e mixato da Spadino al Tone Deaf Studio presenta un artwork questa volta ad opera di Ciccio Cutway (che subentra al solito Prenzy) e con il layout curato da Ecumenicus.
Il 45 giri presenta dieci brani brevi e veloci come tradizione fastcore comanda, musicalmente potenti e travolgenti non hanno un passaggio a vuoto grazie ad una maturita' raggiunta gia' da parecchio e che li ha consacrati a realta' power violence internazionale; rispetto al passato ancor piu' convincente il cantato chiaro e diretto mentre le tematiche spaziano da temi politici alle esperienze di vita quotidiana, pur non mancando un brano come "Social Distance" influenzato dall'isolamento di questi anni pandemici.
Il pedale e' schiacciato sull'acceleratore per tutti i 7' del disco, furia e violenza che travolgono sin dal brano di apertura "Concrete" passando per "Self-Inducted Pain", attraverso la schiumante rabbia di "Social Distance" fino alla conclusiva "Tired".
Insomma un dischetto da avere a tutti i costi, un po' come tutti i precedenti lavori, gli ANF si confermano come una delle migliori realta' dell'hardcore piu' veloce. Sconsigliato ad i deboli di cuore!
Joel

.SCARICA IL DISCO.

.CONTATTI.
Facebook: https://www.facebook.com/alwaysneverfun/
Bandcamp: https://alwaysneverfun.bandcamp.com/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.