-c

Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home
puNk4free - [anarcoposer punk hardcore magazine]
Taste The Floor - [2018] Scam Stampa
Recensioni
Scritto da Ms_Antrophy   
Lunedì 16 Agosto 2021 10:00
Taste The Floor - [2018] Scam
Taste The Floor - [2018] Scam
01 - Death
02 - Civilization
03 - Feelin' The Pressure
04 - Hellbound
05 - Scam
06 - Some Pigs Are Pigger Than Others
07 - Still Here
08 - The Unloved

Abbiamo molte volte su questo sito in maniera abbastanza estesa parlato di molte realta' del panorama underground estremo, descrivendo il panorama fastcore - thrashcore e power violence, esponendo spesso le linee guida ed i fulgidi input dal quale parte ogni progetto.
Oggi ci facciamo un viaggetto nel Lazio, a Roma, e parliamo di un gruppo che del thrashcore - fastcore, del diy e del noise not music ne ha fatto un marchio di fabbrica: i Taste The Floor. Non proprio sconosciuti a questo sito (avevamo recensito precedentemente Rules Possibilities del 2006 e Taste The Floor il debutto in full length nel 2009), ma andiamo per ordine.Il loro percorso e' lungo e ha vissuto tante evoluzioni sia sul lato della lineup sia dal punto di vista musicale.
Come i serpenti cambiano pelle e perdono qualcosa per rinascere piu' forti senza perdere smalto e tiro, sono passati inizialmente dal punk hardcore melodico al thrashcore e fastcore con un cambio alla voce e dietro le pelli. E' una band dove la velocita' e la potenza si incontrano e si incorporano in un sound che fonde al punk hardcore sfumature thrashcore, fastcore e power violence. Dopo i primi anni di attivita' e negli anni successivi alla ricerca di uno stile piu' personale possono mostrare e dimostrare il loro ecletticismo sapendo passare da generi molto diversi tra loro senza perdere smalto e potenza.
Dal 2011 il gruppo entra in letargo per diversi anni: i componenti del gruppo sono impegnati in altri progetti musicali che rallentano e poi mettono in pausa l'attivita' della band a tempo indeterminato. Nel 2016 (dopo quasi 6 anni) la band suona a fianco dei DS-13 per il loro concerto a Roma. Con l'ingresso di un nuovo batterista il gruppo riprende l'attivita' live con alcuni concerti in tutta Italia e all'estero (Fluff Fest 2018) e realizzano un nuovo EP Scam.
Vede la partecipazione di ben sette label indipendenti (Calimochio Autoproduzioni, Crapoulet Records , Drinkin' Beer In Bandana Records, Impeto Records, SFA Records, Zas Autoproduzioni, Sedation Records). Sette brani che descrivono appieno il loro stile violento e diretto, come una scheggia in un occhio.
Thrashcore vecchia scuola che si poggia su riff incalzanti, blastbeat ciclici potenti, voce furiosa - una mina vagante potente e pericolosamente verace.
Dieci minuti di massacro ad alta "voracita'". Anticipato dal singolo apripista "Death", Scam e' l'esatta trasposizione musicale se dovremmo descrivere un affannosa corsa di sopravvivenza nella societa' odierna tra muri e terrore.
Consiglio caldamente se qualora aveste la possibilita' di vederli dal vivo sara' impossibile non rendersi uniti al flusso che riescono a generare.
Potenza e velocita' che viaggiano assieme a formare un unica e densa cosa. Fermo restando che ultimamente l'underground ne ha visti passare tanti di realtà thrashcore, i Taste The Floor (Paolo - voce, Pompeo - chitarra, Maurizio - basso, Banfio - batteria) riescono ad uscire benissimo a testa alta, tanto da, a parer mio, poter benissimo essere uno dei gruppi di maggiore rilevanza se si parla dell'unione tra velocita' e rumore proposto. Senza cadere mai dal 2003 in scelte banali o facili qualunquismi.
Consiglio agli ascoltatori di Scholastic Deth, Spazz, DS-13, Bones Brigade di non perdersi assolutamente questo EP.
Ms_Antrophy

.ASCOLTA IL DISCO.

.CONTATTI.
Facebok: https://www.facebook.com/tastethefloor/
Bandcamp: https://tastethefloor.bandcamp.com/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.