Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Testi Perfidia - Odi Profanum Vulgus Et Arceo
Testi
Perfidia - Odi Profanum Vulgus Et Arceo Stampa
Testi
Scritto da Pierkna   
Martedì 20 Ottobre 2009 21:54
01 - Malebolgia
Tutta la pace del tuo mondo non ti bastera'
A risanare anime imbevute di tristezza!!
Di nichilismo puro e di rancore senza eta'!
Resi reali e crudi dalla consapevolezza!!

Ma il male! Paziente! Attende la sua ascesa
Per far pagar gli infami nella vita terrena!!
Nutrito soltanto da anime corrotte!!
Cerchera' chi l'ha cresciuto e le rivomitera' addosso!

Malebolgia e' il chaos!
Malebolgia e' la miseria!
Malebolgia e' quello che la gente non accetta!
Lussuria fama e invidia
Sentimenti principali!
Fermentano di vita propria e vanno ad alimentare il male!

Uscira' dal fango cio che avete sotterrato!
Sono anime dannate che non trovano pace!
Schierate in rappresaglia aspetteranno sulla soglia
Cosi' tocchera' a voi vedere in faccia il boia!!

Urla! Grida! Spasmi di dolore!
Dal politico corrotto all'infame delatore!
Il male! Ti guarda! Ti giudica dal cuore
Se e' nobile sei salvo o marcisci nel dolore!

Malebolgia e' il chaos!
Malebolgia e' la miseria!
Malebolgia e' quello che la gente non accetta!
Lussuria fama e invidia
Sentimenti principali!
Fermentano di vita propria e vanno ad alimentare il male!

Sapevi di esser marcio ma speravi nel destino!
Non fingere anche adesso e' chiaro il tuo cammino!
Malebolgia e' sadica e ha in mano la tua sorte!
Ma la colpa e' tua lei gioca solo con la morte!!!


02 - Giudizio Finale
Corpi stan strisciando come vermi sull'asfalto
In cerca di salvezza ma cercheranno invano
I servi del maligno intanto riempiono le fosse
Preparano il banchetto ai mangiatori di carcasse

Non e' una pestilenza e' peggio di un supplizio
E' quello che chiamate il giorno del giudizio
Verran pagati i conti con l'inferno sulla terra
Si sfoghera' la belva! Signore della guerra!!

Vi odio pezzenti vi voglio veder morti!
Quelli che hai ammazzato ieri oggi son risorti!
Potente ed intoccabile non lo sarai in eterno!
Assolto nella vita ma colpevole all'inferno!

Si aprono le danze! Si scaglian come lupi!
Per vili ed arroganti saranno tempi cupi!
Ci sara' gran festa mentre affoghi nel tuo sangue!
Risate grasse copriranno i tuoi lamenti!
Tutto questo in nome del giudizio finale!
Brindando alla vittoria del peggio sul male!

Vi odio pezzenti vi voglio veder morti!
Quelli che hai ammazzato ieri oggi son risorti!
Potente ed intoccabile non lo sarai in eterno!
Assolto nella vita ma colpevole all'inferno!

E' giunto il mio momento! Ora vi vedo morti!
Coi vostri portafogli che straripano di soldi!
Il vostro capitale non e' servito a molto!
Di fronte all'avvenire dell'ultimo tramonto!


03 - La Marcia Dei Non Morti
Siete belli alla televisione in doppio petto
Ripieni di immondizia e straripanti di intelletto
Porci intellettuali ci fate la morale
E intanto vi ingozzate di buon vino e caviale
Parlano parlano parlano ancora!
E il popolo che assimila la loro spazzatura!
Parlate parlate ancora!
E non immaginate che cazzate vomitate!

Imparate tutto senza fare domande!
Dai maestri della vita la loro dottrina!
Pensate invano siano tutte parole sante!
Ma intanto loro affogan tra puttane e cocaina!
Ma il sottosuolo brulica di viscide creature!
Impazienti di portare morte e distruzione!
Legioni di guerrieri per mettere a tacere!
Chi della menzogna ha fatto il suo mestiere!

Saliranno in terra a torturare i vostri figli!!!
Che sian paraculati ricchi o ancora peggio hippie!!!
La marcia dei non morti distrugge le certezze!!!
Verrete seppelliti sotto un mare di macerie!!


04 - L'Anticristo
Cerco un corpo insano che mi possa concepire
Meglio se una santa donna che pero' ha perso la fede
Fecondata da un credente che ormai non crede a niente
Voglio umiliare il cristo voglio renderlo un perdente

Sono la vendetta al posto della tolleranza
Sono io la tentazione che ti induce all' astinenza
Sono l'essere piu' immondo che tu possa concepire
Il tuo incubo peggiore voglio essere la tua fine!

Sono l'anticristo sono il figlio del peccato
Nato da una suora troia e un prete degenerato
Voglio chaos e distruzione senza un motivo apparente
Semplicemente lo specchio di una societa' cadente

Finalmente sto crescendo tra il silenzio e la menzogna
Di una suora rinnegata e un prete che se la scopa
E se l'etica e morale se la son messa nel culo
Tanto sono tutti uguali non ci ha creduto nessuno
Come prima malefatta daro' fuoco al vaticano
e le anime dei santi di sto cazzo bruceranno
e vedremo se eran puri come credeva la genta
ma di fronte all'anticristo quei maiali non son niente

Sono l'anticristo sono il figlio del peccato
Nato da una suora troia e un prete degenerato
Voglio chaos e distruzione senza un motivo apparente
Semplicemente lo specchio di una societa' cadente

.CONDIVIDI.