Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Testi Bull Brigade - Strade Smarrite
Testi
Bull Brigade - Strade Smarrite Stampa
Testi
Scritto da Pierkna   
Martedì 06 Dicembre 2011 11:36
01 - Intro


02 - Dopo La Pioggia
Ritorna il temporale su di te
Severo come non lo e' stato mai
Lei se n'e' andata, non e' qui con te
Che in mezzo al traffico ora te ne vai
Torna la polvere nel naso tuo
Sempre piu' forte il cuore battera'
E con il sangue agli occhi fuggi via
In cerca del riscatto tra gli ultras
Lungo i sentieri della rabbia tua
Quando la notte ti sorprendera'
Non troverai piu' quelle mani sue
Spine di rosa sulla tua schiena
Ma vecchie strade di periferia
L'odore dei quartieri operai
Fuoco bruciare ancora dentro te
Questa fierezza non ti lascia mai
Aspetterai con ansia il giorno che
Riparlerete ancora per l'ultima volta dei vostri guai
Un'altra notte senza nome piena di perche'
Che affronterai senza badare alla tua sorte
Non cambi mai
Cosa rimane della tua realta'
Dopo la pioggia di periferia
Delle speranze tue di liberta'
Leggere rondini volate via
Mentre in tv corre una vita che
Non assomiglia a quella che tu fai
Ritornera' la pioggia su di te
E anche stavolta non ti piegherai
Aspetterai con ansia il giorno che
Riparlerete ancora per l'ultima volta dei vostri guai
Un'altra notte senza nome piena di perche'
Che affronterai senza badare alla tua sorte
Non cambi mai
Non cambi, non cambi
Non cambi, non cambi mai
Non cambio mai


03 - Strade Smarrite
Passano i giorni e non capisce piu'
La strada presa dove finira'
Quale destino in serbo c'e' per lui
Che cazzo ancora gli succedera'
Ha visto amici scivolare via
Ha fatto cose immaginate mai
Certezze diventare una bugia
Ha visto gioie diventare guai
E invece un giorno poi si accorge che
Ha un'altra faccia questa verita'
Conta gli amici ancora intorno a lui
Pensa la vita quanti scherzi fa
E la vendetta iniziera' cosi'
Ad abitare tra i pensieri suoi
Mentre ascolta l'unico cd
Che bastonava il cuore degli eroi
E ancora sognera' quel tempo che non tornera'
Strade smarrite nell'oscurita'
Ed ogni lacrima versata sa che lascera'
Segni che il tempo non cancellera'
Dietro di lui, dietro di lui solo la nebbia
E' notte, solo sara', dentro il freddo che fa
Perso nel buio di periferia
L'ultimo treno se n'e' andato gia'
Come in una vecchia fotografia
Rimane solo con la sua citta'
E allora pensa a quei momenti in cui
Bastava la presenza della crew
Sogna nemici tutt'intorno a lui
E il caldo abbraccio della sua tribu'
E ancora sognera' quel tempo che non tornera'
Strade smarrite nell'oscurita'
Ed ogni lacrima versata sa che lascera'
Segni che il tempo non cancellera' mai piu', mai piu'


04 - Costruito A Torino
Scritte sopra i muri, notti alla conquista di ogni bar
Fuori dai concerti perdevamo anche l'ultimo tram
Sentimenti e amori scritti nel DNA
Sogni costruiti tra le mura di questa citta'
Anni divorati dalle nostre notti punk
E anche il tempo adesso ha abbandonato ogni sua velleita'
Lividi e sudore, il ribelle vive qua
Sotto ad un palco perso col suo sogno perverso
Quello che sei, quello che vuoi
Porti la tua citta' in fondo all'anima
Quello che hai, quello che fai
Fratelli andati via, ricordi e nostalgia
Chiusa in un cassetto di leggende e di realta'
La tua vecchia Polo ormai strappata ti ricordera'
Ma quale tricolore, la mia patria e' una citta'
Pogo e notti di gloria sono la nostra storia
Quello che sei, quello che vuoi
Porti la tua citta' in fondo all'anima
Quello che hai, quello che fai
Ribelli e polizia, ricordi e nostalgia
Quello che sei, quello che vuoi
Quello che sei, quello che vuoi
Quello che sei, quello che vuoi
Quello che sei, quello
Quello che sei, quello che vuoi
Porti la tua citta' in fondo all'anima
Quello che hai, quello che fai
Granata e polizia, ricordi e nostalgia


05 - Birra
Scorre nel mio corpo dritto contro al vento
Brucia nel mio cuore tra miseria e cemento
Mi accompagna fiero di quello che sono
Fuori dalla fabbrica nel dopo lavoro
Splende sotto il sole in quelle giornate
Sotto ad un padrone mille facce incazzate
Oltre alla fatica senza piu' dolore
Sceglierai la tregua dell'odiato sudore
Fammi ancora bere al giorno che verra'
Riempimi il bicchiere alla notte che scendera'
Oi! Oi! Oi! Oi!
Rabbia di quartiere, fegati spaccati
Sete dei lavoratori stanchi ed affamati
Fuori dal cantiere prima di mangiar
Guarda come bevono i granata dentro il bar
Guarda queste strade, come siam finiti
Madri a far bocchini, padri a travestiti
Scorre come il tempo della nostra vita
Gloria o morte noi non la faremo mai finita
Fammi ancora bere al giorno che verra'
Riempimi il bicchiere alla notte che scendera'
Fammi ancora bere al giorno che verra'
Riempimi il bicchiere alla notte che scendera'
Fammi ancora bere al giorno che verra'
Riempimi il bicchiere alla notte che scendera'
Fammi ancora bere al giorno che verra'
Riempimi il bicchiere


06 - Keep The Fight
E' la storia di ognuno di noi
La passione di tanti anni fa
Stretti sotto ai palchi degli eroi
Infottati di ogni notte punk
E oggi invece ci ritrovi qui
Ostinatamente noi restiam
Per la gente che ci piace a noi
Dando il nostro suono a chi vogliam
I chilomentri alle spalle ormai
Quell'amore per la tua citta'
Il tuo pubblico e gli stessi guai
E un rimborso che non bastera'
Guardi gli occhi della gente che
Sta aspettando che comincera'
Urla il diavolo dentro di te
Questa notte ci travolgera'
E non si fa legare il cuore che tu hai
E un'altra alba e te ne andrai
E ogni tua notte sembrera' puzzar di noi
Bull Brigade Torino Oi!
Quante cicatrici dentro te
Quante notti tra i ribelli Oi!
Quella degli schiaffi e quella in cui
Ti perdesti dentro agli occhi suoi
E ora in cerca dell'ultimo bar
Sulla strada solamente tu
Pensi a questa vita senza chance
E una madre non ti aspetta piu'
E non si fa legare il cuore che tu hai
E un'altra alba e te ne andrai
E ogni tua notte sembrera' puzzar di noi
Bull Brigade Torino Oi!
E non si fa legare il cuore che tu hai
E un'altra alba e te ne andrai
E ogni tua notte sembrera' puzzar di noi
Bull Brigade Torino Oi!


07 - Dannato Pub
Dannata notte mi sorprendi a naufragare alla deriva in questo merdoso pub
Gente di merda in questa fogna di locale e un desiderio che non riesco piu' a domar
E fugge via ogni speranza, ogni promessa e ogni perche'
Inseguo un'ombra o forse e' lei che insegue me
Un'altra notte che piu' fredda non si puo'
Un altro show
Bancone, cesso e poi bancone, ancora cesso e lei sorride, io mi volto per guardar
Perdo i miei occhi in mezzo a tutte le sue grazie e mi domando se se lo immagina gia'
Che tutti quanti i miei risparmi butto qua
Che me ne fotto se la mamma non lo sa
Che ongi rimorso un'altra scusa mi dara'
Dannato pub, dannato pub, dannato pub, dannato pub
Portami via, selvaggia prendimi e portami via con te
E incendia questa sporca notte dentro me
Voglia di darti spiegazioni proprio no, proprio no, io non ne ho
E tutti quanti i miei risparmi butto qua
E me ne fotto se la mamma non lo sa
E ogni rimorso un'altra scusa mi dara'
Dannato pub, dannato pub, dannato pub, dannato pub


08 - Vendetta
E' il pensiero che il tuo sonno riesce sempre a tormentar
La speranza che ogni giorno ti da' forza per campar
E' l'amante tua segreta a cui la mano leccherai
E' il tuo sangue misto a quello dei fratelli che tu hai
E' un ribelle che non riesce a dare pace alla sua via
Di una vita con sul collo il fiato della polizia
E' il ritorno di quell'aria che ti annuncia pioggia e guai
La tua notte e' solitaria e fiero in volto te ne vai
E' un atto estremo nella scia che la fine della pena
Non e' mica cosa tua
Che sogni sempre di andar via
Quando ogni giorno muore giu' dietro la ferrovia
E' l'angoscia che ti assale ad ogni altro lunedi'
Nella mente torna il male e pensi "Cosa faccio qui?"
La tua vita calpestata dal braccio della malvagita'
E la mente tua dannata la rivalsa sognera'
E' un atto estremo nella scia che la fine della pena
Non e' mica cosa tua
Che sogni sempre di andar via
Quando ogni giorno muore giu' dietro la ferrovia
E' un atto estremo nella scia che la fine della pena
Non e' mica cosa tua
Che sogni sempre di andar via
Quando ogni giorno muore giu' dietro la ferrovia
E' il pensiero che il tuo sonno riesce sempre a tormentar
La speranza che ogni giorno ti da' forza per campar
E' l'amante tua segreta a cui la mano leccherai
E' il tuo sangue misto a quello dei fratelli che tu hai
E' un atto estremo nella scia che la fine della pena
Non e' mica cosa tua
Che sogni sempre di andar via
Quando ogni giorno muore giu' dietro la ferrovia
Non c'e', non c'e' speranza di andar via
Non c'e', non c'e' speranza di andar via
Non c'e', non c'e' speranza di andar via
Non c'e', non c'e' speranza di andar via


09 - Sulla Collina
Cos'e' che conta oltre a famiglia e liberta'
E' scritto dentro al sangue che ogni uomo ha
Mi hai detto "Amalo e non chiedermi perche'
E non permetter mai che ridano di te"
E a sette anni mi portasti dagli eroi
Che non sapevo quel che avrei capito poi
E in quel momento estremo che mai scordero'
Sulla collina la tua voce si fermo'
E ricordo dentro ai tuoi occhi
Tutto il peso della tua rabbia
E oggi sono cent'anni e sento che
Ti avrei voluto qui con me
Qui come la mia sciarpa
Tesa sotto alla pioggia
Qui come questo sentimento che
Spezza le vene dentro me
Spezza le vene il sentimento dentro me
Come il ricordo incancellabile di te
E tutto quello che hai lasciato restera'
Scritto nel sangue della nostra identita'
Nel tempo contro ogni dolore correro'
E' un sentimento a cui non riesco a dir di no
E oggi che torno sopra al monte degli eroi
Ascolto un vento che parla sempre di noi
E ricordo dentro ai tuoi occhi
Tutto il peso della tua rabbia
E oggi sono cent'anni e sento che
Ti avrei voluto qui con me
Qui come la mia sciarpa
Tesa sotto alla pioggia
Qui come questo sentimento che
Spezza le vene dentro me
Se chiudo gli occhi ritorno bambino
E sento il peso di ogni tua parola
Quel tuo racconto gonfiava i tuoi occhi
Mentre ascoltavo col groppo alla gola
Sulla collina il tuo sogno e' caduto
Ma nel mio cuore ha trovato dimora
E torna il vento a soffiare sul drappo
Che forte il braccio mio sventola ancora
E ricordo dentro ai tuoi occhi
Tutto il peso della tua rabbia
E oggi sono cent'anni e sento che
Ti avrei voluto qui con me
Qui come la mia sciarpa
Tesa sotto alla pioggia
Qui come questo sentimento che
Spezza le vene dentro me


10 - Way Of Life
E' una notte che non sai scordare
Quindic'anni andati gia' da un po'
Senza soldi e senza dove andare
Fu cosi' che tutto incomincio'
Era forte il grido nelle strade
Dei reietti della tua citta'
E il tuo cuore si fece stregare
Da quelle fiamme di liberta'
E poi per non perderti i concerti
Di quelle sporche periferie
Simulavi notti dai parenti
Raccontavi un sacco di bugie
A Novara tutti in treno ancora
Ti ricordi che mentalita'
Al bancone hai fatto troppa scuola
Con chi ha il doppio della tua eta'
Sempre tu e gli amici tuoi
Sempre uniti nelle strade
Giovane incazzato e sempre in cerca di guai
A way of life
Quella strada ancora e noi senza un posto dove cazzo stare
Aspettando un giorno che non arrivo' mai
A way of life
Quante volte ancora noi
Dietro a quelle storie del passato
Per le strade della tua citta'
Quante bocche su di te han parlato
Non sempre dicendo verita'
Quante spine ancora dentro al cuore
Dalla voce di chi piu' non c'e'
Giornalisti e gente senza onore
Forse adesso capirai perche'
Pochi son gli amici tuoi
Fermi ancora nel tuo cuore
Giovane incazzato e sempre in cerca di guai
A way of life
Quella strada ancora e noi senza un posto dove cazzo stare
Aspettando un giorno che non arrivo' mai
A way of life
Quante volte ancora noi
Giovane incazzato e sempre in cerca di guai
A way of life
Quante birre ancora e quante notti vedrai
Giovane incazzato e sempre in cerca di guai
A way of life
Aspettando un giorno che non arrivo' mai
Giovane incazzato e sempre in cerca di guai
A way of life
Quella strada ancora e noi senza un posto dove cazzo stare
Aspettando un giorno che non arrivo' mai
A way of life
Quante volte ancora noi

.CONDIVIDI.