Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Testi Mr. Murrungio - Self Titled
Testi
Mr. Murrungio - Self Titled Stampa
Testi
Scritto da Pierkna   
Lunedì 12 Dicembre 2011 15:55
01 - Mentalita' Retrograda
Mi son rotto della gente che parla
Attraverso delle frasi che non hanno piu' senso
Linee invisibili delimitano la mente
Portando a giudicare il piu' prossimo parente
Ottusita' mentale
Sei quel che sei
E nessuno potra' far niente per farti cambiare
Per anni hai subito e finalmente incazzato
Al tuo io piu' nascosto hai dato fiato


02 - Certo Di Mentire
Scegli una porta davanti a te prima che si chiudano insieme
E' cosi difficile da fare perche' non sai piu' cosa c'e'
Come passa in fretta il tempo tu lo riesci a vedere?
Io lo sento profondo e denso come un sogno di ieri
E ogni giorno sei certo
Di mentire e ti chiedi
E ogni giorno sei certo
Succede a te?
Ad un tratto hai riaperto gli occhi
In un insulso torpore
Ma sei sempre piu' stufo
Di aver fretta e timore
E in un momento di debolezza
Ti costringi ad accettare
Tutta la tua angoscia repressa
E cominci a non pensare
Dura certezza e' dentro che brucia


03 - Violenza Legale
Anni dopo anni la storia non cambia
Morti ammazzati dai corpi armati
Donne e bambini non fa differenza
Se c'e' guadagno con la sofferenza
No, Non voglio guardare
Questa violenza legale
No, non voglio sentire
Lamenti di vittime innocenti
Moralisti nelle loro terre
Ma son dei killer che portano guerre
Senza pensare ordinano di uccidere
Incrementando i propri interessi


04 - Come Mi Sento
Una vita diversa non la so immaginare
Perche' dovrei cambiare
Saro' io saranno gli altri
Come un dipinto Che viene osservato
Da pochi capito da molti criticato
Come mi sento non so spiegare
Tante domande pochi confronti tutto va bene


05 - Rammarico
Se penso soltanto al vuoto che provo
A mala pena trattengo un pianto

Privato d'una parte della mia vita
Mi sento smarrito e provo rimpianto
Cio' che ho perduto non tornera' indietro
Un peso grottesco mi grava sul collo
Come quello di un uomo
Che ha perso un amico
Guardandomi intorno non trovo piu' nulla
Che possa calmarmi
Come una foglia trascinata dal vento
Io cerco riparo
Dal mio rammarico
Continuo a cercare
Odio sperare


06 - Mai Piu' Servi
Che belle storie ci avete raccontato
In un teatro apposta costruito
Dietro un sipario di pura convenienza
Ci sono i fili che reggono le vite
Mai piu' servi
Sorrisi finti non gli credere
Rimasti solo innocue marionette
Di legno marcio consumate dagli abusi
Le vostre gambe non toccano mai terra
Le vostre mani ci spingono alla guerra
Sorrisi finti e' questo il nostro inferno


07 - Solo Mia
Ovunque c'e' un padrone
e' sempre e solo dittatura
Ovunque l'oppressore regna con la tua paura
Non credo nello stato Tanto meno in gerarchie
Che regolano la vita
La vita E' solo mia
Poteri che si spostano Per obblighi morali
Risultano solo essere Pedine un po' banali
Di un mondo governato Dai signori del denaro

Di un mondo governato Dove tu sei disarmato
Milioni di persone credono ancora di essere libere
Soltanto perche' non sono in prigione
Quello che voglio vedere
E' che questo enorme piacere
e' solo un'immagine riflessa
Di tutta la vostra tristezza



08 - Soli In Mezzo
Divieto di lottare
Divieto di reagire
Divieto di esser uomo
E di poter pensare
Non e' rimasto niente del ricordo di un regime
Ci vogliono fare credere che non esiste piu'
Ma io credo nei nostri diritti
E non mi fermo davanti al potere
Leggi fatte per poterci fregare
Non hanno senso se non per chi decide
Vogliamo indietro la nostra liberta'
Non ha piu' senso vivere quaggiu'
Soli in mezzo alle vostre bugie
In mezzo a chi non vuol piu' sentire


09 - Nessun Bisogno
Voi che state li tranquilli
Decidendo in nostro nome
Voi che state li seduti
Fateci parlare
Questa terra e' casa nostra
E non possiamo piu' accettare
Che diventi un altro insulso Centro militare
Nessun bisogno
Di basi militari
Di scorie nucleari
Di armi e distruzione
Della vostra protezione
Quel che e' sempre stato
Un paese assai pacifico
Volete trasformarlo
Nel vostro nascondiglio
La nostra posizione
Non e' piu' rilevante
E' sempre piu' importante
Il patto con l'alleato


10 - Furto Ed Omerta'
Stati che si compran tutto
Gente che non puo' mangiare
Solo accordi presi ad un tavolo
L'importante e' guadagnare
C'e' chi ruba da chi non ha niente
C'e' chi invece lo sa ed e' indifferente
Mentre c'e' chi non sa nulla
Di realta' un po' piu' lontane
E pretende anche di vivere
Con leggerezza di coscienza
E' indifferente e puo' stare comodo


11 - La Nostra Situazione
Siamo solo numeri milioni di votanti
Pensando ogni giorno di poter andare avanti
Non abbiam capito nulla della nostra situazione
Cosi triste Cosi' falsa
Noi non vediamo nulla nemmeno se vogliamo
Resistere alla vita e' tutto quello che chiediamo
In fondo ci hanno dato una facile esistenza
C'e' solo una cosa che non mi spiego

C'e' qualcuno dietro me
Io lo sento ma non so perche'
E' tutto controllato non esiste alcun riparo
Se solo poggi un piede c'e' qualcuno che ti guarda
Pensare di esser soli e' soltanto un'illusione
Ridateci indietro le nostre speranze di essere qualcuno
O tutti o nessuno


12 - Tutto Il Resto Non Conta
Confusi e avvolte stupiti
Dalla mediocrita' della vita
Ci ostiniamo a cadere
E a farci del male
Solo per la nostra incompetenza
Forse e' pura disattenzione
Ma questo non importa
Se possiamo essere fieri
In qualsiasi occasione
Tutto il resto non conta

E chi non vive non muore mai


13 - Non Ho Scelto
Quanti ricordi
Quante immagini illusorie
Quando ero piccolo non c'erano gli ostacoli
Ora invece
Ora che capisco
Non voglio fare parte piu' di questo vostro gioco
Non ho scelto
Io non volevo
Vedi vecchi amici non li riconosci piu'
Ti sembra quasi che non hai mai vissuto niente


14 - Non Si Puo'
Tutto il nostro pianeta
Diviso tra chi ha il potere
Mentre la gente comune
Risulta soltanto risorsa umana
Braccia che lavorano in silenzio
Nel buio che non puoi vedere
Le loro pance ingrassano
Spezzando inutili schiene
So! Che non si puo'
Troppi affari poche mani
Sono loro a fare i destini
Che si reggono sulle teste di chi da sempre
non riesce a reagire
Per lottare bisogna odiare
Per odiare bisogna capire
Che alla testa di questo mondo
Non c'e' piu' spazio per la comprensione


15 - Audience
Una corsa
Un'esclusiva Senza mezze misure
Intanto le notizie si uniscono
Insieme alle menzogne
Cio' che importa e' vendere
Senza limiti, senza regole
In nome di un business
Cio' che importa e' soltanto audience
Lacrime spontanee
E sale l'ascolto
Vendono storie Prive di fondamento
Nemmeno per i morti esiste rispetto
Piu' grande e' la strage e piu' grande e' il successo


16 - Vittime
Degrado generale
Incapacita' di vivere
Son troppi i giovamenti
Non mi rendono piu' libero
La ragione si disperde
Non rimangono che macchine incapaci di capire
Incapaci di reagire
Vittime e' cio' che siamo
Vittime e' il nostro ruolo
Non abbiamo piu' opinioni
E tutto cosi' vuoto
Riflessi di uomini che provano ad uccidersi
Tornano indietro e' finiscono
Per diventare


17 - Mr.Murrungio
Sentirti dire cosa fare
Anche se non puoi parlare
Sentirti dire cosa fare
Ho qualcosa da obbiettare
Gente che non vede altro che interessi personali
Gente che non vede altro che i nostri errori
Non son d'accordo!
Non e' giusto!
Ogni cosa e' un pretesto per poterci prender in giro
Ogni cosa e' il contrario di quello che penso e credo
Gente che non vede altro che interessi personali
Gente che non vede altro che i nostri errori
Non son d'accordo!
Non e' giusto!
Mr.Murrungio!

.CONDIVIDI.