Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Testi Plakkaggio Hc - Approdo
Testi
Plakkaggio Hc - Approdo Stampa
Testi
Scritto da Joel   
Venerdì 14 Settembre 2012 17:08
01 - Provincia
SANGUE che ricopre le strade
GHIACCIO, morsa che non decade
Noi, fantasmi smarriti
SOLCHI nei quali e' scritta la storia
DRAPPI, vivida la memoria
un mondo chiamato provincia

SOLI CONTRO CHIUNQUE!
RADICI BEN SALDE!
storditi dall'inceder del progresso

NATI PER NULLA - CRESCIUTI NEL PAESE
PROVINCIA FANCIULLA VESSATA DALLE CHIESE
ATTORNO AL TUO BLASONE GARRISCONO I VESSILLI
TI IMMAGINO NAZIONE, QUESTO E' IL CANTO DEI TUOI FIGLI

GIACE in una valle contesa
IL SEME d'odio che si palesa
LE MURA ATTORNIANO LA PIANA
L'OCCHIO del vetusto ciclope
SMORZA la crescente tensione
UN POPOLO - UNA BANDIERA


02 - Leggenda
Inesorabile destino
Che si forgia ancora
Attorno a gesta tramandate
Leggenda che affiora

Purificata da ere marcescenti
Impeto di sfida
Evocata da colonne solenni
Lo scheletro di questa vita

Sacrilegio Compiuto
Mistero Deriso

Vessillo Di Guerra
Assurge A Leggenda
Richiamo Antico
Un Canto Sempre Vivo

Un corridoio angusto e opprimente
Lastricato dalle insidie
Dura prova per la bestia morente
Pugnalata a non finire

Immortali e apocalittiche lune
Il chiarore del ricordo
Lo sprigionarsi del sanguigno legame
Leggenda si impone - io non scordero'!


03 - Cernunnos
Scorre incessante il ruscello tra le fronde
alto sulla rocca spicca il trono di Cernunnos

Corni Ramificati - Cervo - Cernunnos

La foresta ai piedi tuoi
Ristora il patto fra di noi
Vanto e trascendenza
Dottrina e Violenza

Vili oppositori ingoiati dalle spelonche
Tesse la sua tela dall'oltretomba il Cernunnos

Corni Ramificati - Cervo - Cernunnos

La foresta ai piedi tuoi
Ristora il patto fra di noi
Vanto e trascendenza
Dottrina e Violenza


04 - Degrado
Scorgi attento in quegli sguardi
La radice dello sbaglio
Quegli errori inalati
Cio' che nuoce - cio' che e' abbaglio

Cavalchi nel tuo mondo su un altero destriero
Mille i tuoi duelli, collezioni trionfi
Lo schiaffo sufficiente a ricondurti a questa vita
Tronca un soliloquio di menzogna e fandonie

Serro la porta - Io scampo alla frode
La droga vigliacca la ragione erode

Dilaniare l'esistenza - I ritrovati della morte
Io singolare e rupestre, la tua pozione qui non morde


05 - Il Valico
Lungo tragitto che spiega chi sei
Costoni impervi che mai altererei
Tradurlo in verbo necessita'
Chimera d'ogni giorno!

Drappello esiguo, sparuto plotone
Chi t'assicura scevro del disertore
Il voltafaccia pronto a falsare
MA E' IL VALICO A BRILLARE!

Quel volteggiare di schiere d'avvoltoi
Becchi taglienti affini a rasoi
Su quel pianoro farsi largo dovra'
La brama dell'insorto

Spacca le pose - Recidi quel nesso
Da sempre che lotti ma il valico e' questo
Brezza d'altura che frantuma il tuo volto
Il valico che t'attende..

Passo dopo passo - riaffiora te stesso
Cio' che ti appartiene - tutto cio' che e' omesso
Dritto nel valico seppure malmesso
QUESTO E' IL CREDO CHE PROFESSO

Passato il guado non ci sono gli eroi
Quei vincitori che tu cerchi fra noi
C'e' la battaglia per la dignita'
Guerrieri d'altri mondi

Truppe d'assalto di una ferma utopia
Issar gli scudi contro l'ipocrisia
Da ora il tempo piu' non procrea
RITORNO ALLA PANGEA

Le dimensioni di un altrove profondo
Qui nello stige io non affondo
Questa scialuppa destinata al travaglio
Non concede alcuno sbaglio!

Spacca le pose - Recidi quel nesso
Da sempre che lotti ma il valico e' questo
Brezza d'altura che frantuma il tuo volto
Il valico che t'attende..

Passo dopo passo - riaffiora te stesso
Cio' che ti appartiene - tutto cio' che e' omesso
Dritto nel valico seppure malmesso
QUESTO E' IL CREDO CHE PROFESSO


06 - Sisma
Spezza la notte - Silenzio distrutto
Le fauci degli abissi pretendono il pasto
Inghiotte vorace nella bolgia del lamento
E' un gorgo pulsante - distrugge il presente

SISMA! il sottosuolo protrude i suoi artigli
arpiona efferato l'umanita'
SISMA! dirupo perenne - cumuli di rovine
I popoli in ginocchio a chieder pieta'!

Gli oceani in tempesta raggrumano odio
Le barbare acque si innalzan severe
Satolle di scosse - la razzia si compie
Annientano atroci - Natura conquista!

SISMA! il sottosuolo protrude i suoi artigli
arpiona efferato l'umanita'
SISMA! dirupo perenne - cumuli di rovine
I popoli in ginocchio a chieder pieta'!


07 - Mentalita'
L'agognata conclusione, Assolto per poco dal ciclo di produzione
Spedisci nel cassetto il quotidiano regime, Per due giorni ora e' tempo di agire

Quattro note e sei gia' in viaggio ormai
punk hc black metal thrash & Oi!

Ancora nelle strade...
La rabbia che ti assale!
Chi potra' mai fermare..
La Mentalita'!
Su e giu' per lo stivale...
Valanghe di serate
E quello che ti unisce
La Mentalita'!

Dentro ai pub piu' screditati, ai concerti infervorati
Dove non c'e' polizia, Dove infanghi la democrazia

Avanza la notte, la strada e' lunga sai
S'alza la voce del tuo inno una canzone Oi!


08 - Congrega
Tu che credi non sia ancora finita
S'alza la posta della ciclica sfida
Stride impetuoso il tuo atteggiamento
Irrompe nel buio - combattimento

Radicalmente avverso e mai adeguato
Scocca la scintilla, destandardizzato
Sovrasti fiero la puerile demenza
Germoglia quest'oggi la COERENZA

Nuovo - Nucleo - Vento

La Congrega e' qui riunita
Agisce - Ghermisce
La Congrega tetra e ambita
Punisce - Svilisce

Passano i giorni schierati col male
Decadimento, conflitto nucleare...
Quell'anno 000 a lungo agognato
Divora le distanze, INEBRIATO

Si genuflette questa terra assonnata
La soluzione sul piatto e' servita
Altra concezione di morale e realismo
IN UNA SOLA PAROLA: IL VENTISMO!

Nuovo - Nucleo - Vento

La Congrega e' qui riunita
Agisce - Ghermisce
La Congrega tetra e ambita
Punisce - Svilisce


09 - Menhir
Megalite isolato
un continente permeato
si erige incontrastato
simbolismo mai decifrato

Rituali funerari
totemismo, culto degli astri
trasversali ad epoche e folklore
traiamo forza, la stele una guida

Ora! Fra i Menhir
il tuo animo riacquista la ragione
sempre qui! fra i menhir
risorge il vecchio spirito - ritrovi la tua strada
fra i Menhir...

Aura nera, cripticismo
volta celeste, sciamanesimo
fitti filari, enigma pieno
incastonato per sempre nel terreno

Affresco del trascorso, scalfito ma non leso
mi immergo nella trama che domina il racconto
avverto sbigottito il sentore del legame
piu' che una convinzione e' trasfusione di un dettame

Ora! fra i Menhir
il tuo animo riacquista la ragione
sempre qui! fra i menhir
risorge il vecchio spirito - ritrovi la tua strada
fra i Menhir...


10 - Suoni Nelle Tasche
Indietro nel passato
Rimembrando cio' che e' stato
Percorsi intrisi di sporche note, riff concisi
Ora ti rivolgi a quel che forma essenza di una tua aurora
Una stella polare da inseguire per mai mutare

Un viale lungo, le difficolta'..
Isolati nella steppa
Della tua vita cio' che resta
son Suoni Nelle Tasche

Audiocassette e scantinati
Prove di notte, sempre avversati
Quei primi dischi...solchi sognanti e consumati
No...non lo scalfisce un trend
Non lo impedisce alcuna morale
E' un sentimento dal quale sgorga un ideale

Un viale lungo, le difficolta'..
Isolati nella steppa
Nella tua vita cio' che resta
son Suoni Nelle Tasche

Di mano in mano tramandati
sul tuo vestiario ora sfoggiati
Rinfocolati dagli ascolti reiterati
E' un fatale contagio
secretato al mondo infame
son passi diretti verso un approdo da conquistare

Un viale lungo, le difficolta'..
Isolati nella steppa
Nella tua vita cio' che resta
son Suoni Nelle Tasche


11 - Thundra Rugby
Chiusa la pagina del gretto eseguire
La pausa chiama l'impatto
Distribuendo l'avvertimento
Allestendo un nuovo cimento
L'ovale di base
Il nastro che delimita
Quel prato incolto
La carica assorbita

Thundra Rugby ogni domenica
Con il fango steso in faccia
Fuori da qualsiasi lega
This Sport We Own

Intinti in sacche di denso sudore
Vetri e sarmenti che graffiano duro
Le casacche indistinte
Veterani ed esordienti
Riposo alla fonte
E' chiusa una frazione
Ristoro fra le ortiche
E si ritorna in campo!


13 - A.M.L.
Come un virus che si insedia
E' il ricatto che perdura
Un raggiro permanente
I vangeli per manomettere

Vili credenze derivative
Surrogato di un passato sepolto da voi
Tumulato dal subentro della gravida vergine
FAUTRICE DEL TRACOLLO

ABIURA ARCANA
Ostracizzare un sincretismo fantoccio
FIGURA BUGIARDA
Malsana maschera dell'egemonia
Anti-Madonna-League
Anti-Madonna-League

Un vigore iconoclasta
Si dipana, PERVIENE A MONITO
Un crinale di rappresaglia
Irrompe in forze - doma gli squallidi

2000 anni a tollerare
Il fardello di una croce beffarda che lei
orchestrava a mani monde - agitata oggi da infidi probi pastori
NOI VI DISCONOSCIAMO

ABIURA ARCANA
Ostracizzare un sincretismo fantoccio
FIGURA BUGIARDA
Malsana maschera dell'egemonia
Anti-Madonna-League
Anti-Madonna-League

.CONDIVIDI.