Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Testi Declino - Come Una Promessa
Testi
Declino - Come Una Promessa Stampa
Testi
Scritto da Joel   
Lunedì 11 Agosto 2008 02:11
01 - Intro/Vittime
Declino, come specchio di questa societa'
Perche' tutto cio' che ci circonda e' piatto,premeditato e senza senso
declino perche' la gente sta sprecando la propria esistenza
senza accorgersi che sta morendo giorno dopo giorno
castrata da ogni forma d'imposizione
declino perche' siamo schiacciati dall'apatia
declino perche' si muore di noia
declino perche' nessuno pensa a cambiare tutto questo.

---------
Nessuna lacrima sprecata oggi con la paura che sia gia' abitudine
vittimismo di comodo e non veritiero.
solo un'altra recita in favore dei potenti
solo un'altra fuga da ogni confronto
lame spezzate in appoggio della falsa pace
ancora giu' chino e calpestato
ancora silenzi e parole chiuse in bocca
consapevoli che il domani non sara' migliore
ma ancora vittime, ancora sottomessi


02 - Inutile Trionfo
T'hanno detto di tacere e non fidarti di nessuno
ad esser timoroso nei confronti della gente
che credi esista solamente per fregarti
per rubare quei soldi che hai gia' preso a qualcun altro
credi che l'amore sia solo possessione
un atto di dominio,un passo verso il trionfo
del quale non puoi fare a meno,per provare cio' che vali
milioni di persone tutti quanti tuoi nemici
odi e disprezzi tutti quelli come te
cancella i sentimenti e distruggi le emozioni
la solitudine ti annientera', ti strappera' la vita


03 - Frontiere
Ci insegnano ad odiare gente lontana
aldila' di una frontiera, che nemmeno conosciamo
divisi per razza, divisi per bandiera,
divisi per controllo,divisi dal potere
gente lontana diversa da me sotto un altro regime
per un migliore controllo
divisi per razza, divisi per bandiera,
divisi per controllo, divisi dal potere


04 - Terra Bruciata/Giustizia Parte II
Qualche ora di odio buttata nella strada,
idee e delusioni sprecate sull'asfalto
falsi sorrisi su vassoi d'argento, immagini perdute dentro un cranio di nylon
citta' di macerie solo terra bruciata,
un ponte reciso,un legame tagliato
un senso di spreco con un vetro nel cuore
apatie, silenzi e sogni di altri mondi,
solo porte chiuse a compartimenti stagni
un video accesso con notizie veritiere,
un essere perfetto tra l'amore di una coppia
e' solo un compromesso che taglia la mia pelle
-----------------------
Rabbia e disprezzo nelle vostre mani,
nell'oppressione quotidiana che danneggia le menti
scegliti una ragione ed un'illusione secondaria,
non discutere i problemi, non agire, non protestare,
nessuno schema oltre la lama dell'incomprensione
nessuna soluzione, per uscire di qui,
appoggia i loro gesti, condividi i loro scopi
rimani senza mezzi e certezze da difendere,
non parlare di giustizia
la giustizia e' anche questa,
non parlare di guerra,
la guerra e' anche questa
la solitudine che soffri e' quella che hai scelto,
questa e' un'altra vita nelle mani del carnefice,
non abbiamo mai potuto approfondire i sentimenti
uno strappo violento ci riporta alla realta',
tu piangi pure nel vuoto e nel buio della disperazione,
continua a credere nel passato e nelle tradizioni,
l'odio resta l'unica cosa priva di compromessi
e allora brucia in questa merda
e sopravvivi ancora un po'


05 - Mortale Tristezza
Mortale tristezza in questa citta'
poco borghese, poco operaia
un tempo reale, ora decadente,
mite resistenza a questo sistema
vi siete perduti in questa citta'
oppressa da chi detiene il potere
mortale tristezza in questa citta'
assale la gente che si sente derisa
per i sogni svaniti d'ammucchiare denaro,
ma il robot non s'oppone
e riprende a sognare,
vi siete perduti in questa citta',
oppressa da chi detiene il potere.
Anch'io perduto in questa merda,
nessuna via e' fatta per me
forse per questo non posso piu' sognare,
odio per questo la grande citta'


06 - Eresia
Nessun Testo


07 - Vita
Spreco continuo di sogni di liberta',
continue violenze contro la mia persona
un animale incatenato non e' diverso da me,
persone costruite per essere qualcuno
sopraffatte ancora per stupide ambizioni,
stare in alto, calpestare,
questa e' la tua vita
sentimento inutile,
causa che da gloria
e allora tu accetti di non essere te stesso
tu ci guardi e non capisci,
e' piu' facile ignorare, ma non ti rendi conto
che stai aspettando di morire?
ma non mi illudo che tu cambi,
non credere che le accetti le tue schifose ipocrisie


08 - Diritto/Dovere
Chiamano diritto il dovere di uccidere,
di credere nel loro pugno di illusioni
di rispettare la "giustizia" che protegge anche te,
voglio conoscere il perche' delle vostre parole
un pugno di bastardi schiaccia i miei desideri
con il diritto di scegliere, il diritto di comandare
chiamano diritto il dovere di obbedire
a simboli politici che annientano il destino
voglio un'altra strada, voglio un'altra vita,
fuori da questo guscio di cemento
non voglio comprare e vendere la mia morte,
il tempo passa e anch'io sto invecchiando
voglio almeno il diritto di essere triste
se questo e' il mio posto nella scala dei valori
ma la tua rabbia non esplode,
la tua rabbia resta dentro
io continuo a combattere
almeno per me stesso


09 - Tutto Cio' Che Mi Sai Dire
Non lamentarti di cio' che non hai mai capito,
ho soltanto 20 anni
eppure qualcuno me lo hai gia' portato via
niente potra' mai ridarti il tuo destino
il tempo guarisce tutte le ferite: e' tutto cio' che mi sai dire
perche' dovrei credere proprio alle tue parole,
perche' dovrei rispettarti se non rispetto neanche piu' me stesso,
non illuderti, non sperare, non fuggire
sputa ancora un po' di vecchio sangue,
su cio' che resta della tua vita


10 - Le Regole
Devi stare alle regole, devi fare cosa fanno gli altri,
non c'e' bisogno del tuo desiderio di liberta'
stai dentro o stai fuori dicono,ma dentro cosa? e fuori cosa?
stai dentro o fuori allora, con nessuna porta da aprire,
non voglio vedere, non voglio sentire,
riempi il bicchiere, non voglio capire, giocati la vita,
hai gia' perso


11 - Troppo Facile Morire
Non si muore solo in guerra,
e' troppo facile morire in un incidente stradale,
in un incidente di lavoro,per la rabbia di un pazzo,
per mano della polizia.
False sicurezze, e' troppo facile morire
spero che domani non tocchi proprio a me,
ma le macchine impazziscono, le presse ti schiacciano,
un uomo impazzisce e la polizia spara


12 - Ti Sto Ignorando
Mi avete parlato e spiegato per anni:
non posso negare, non posso scappare,non posso voltarmi dall'altra parte,
mi avete chiamato stupido egoista,
ma non vi siete mai degnati di passare con me
anche un solo giorno, non sono sordo.
Ti sto ignorando.
Bersaglio in questa gabbia piena di niente,
nessuna parola data senza pegno,
nessuna parola oltre il tuo mondo.
Alza gli occhi, non hai mai rischiato nulla,
non sei mai uscito dal tuo guscio:
prendi quella pistola e sparati alla tempia


13 - Come Una Promessa
Non troverete le parole per ricordare a voi stessi cio' che eravate,
parole di ieri, parole di oggi
una soluzione ragionevole per uccidere ancora,
senza aver bisogno di giustificarsi
senza dover render conto,
sacrifici umani in cambio della santa menzogna.
Boia di ieri, bugiardi oggi, a beccare nel piatto della vita,
il coraggio da prima pagina, per provare ancora una volta
per ricordarvi chi vi dice di obbedire,
vigliacchi, vigliacchi, sempre voi vigliacchi!
questa farsa ha come scenario una bara bianca,
riproporre lo stesso spettacolo, le stesse minacce
abituata a non guardare la gente applaudire.
Eppure non vi chiedo perche', ne' voglio che vi giriate,
non mi interessa darvi la mia voce perche' ci giochiate ancora un po'
non vi chiedo di comportarvi diversamente da come volete,
un odio infinito vi accompagna
un odio infinito, come una promessa


14 - Rivolta E Negazione
L'urgenza di un messaggio
che deve arrivare diritto e veloce come un proiettile
nessuno spazio per il vostro ultimo respiro,
nessuna ragione per farvi governare un altro giorno.
E tutti questi automi dal volto rassegnato,
pochi eroi da ricordare, l'uomo si nasconde,
una vita cosi' stupida, una vita cosi' uguale.
Nessun interesse per il passato,
nessun interesse verso il futuro
che esiste solamente nei sogni degli illusi,
rivolta e negazione ora!


15 - Scelte Imposte
Piattezza e noia vissute istante per istante,
ubriachi di promesse, ubriachi di parole,
sogni infranti in menti vecchie,
questa e' la tua morte a fuoco lento,
venduta sui grandi cartelloni.
Questi schemi sono vecchi, ma ancora efficaci,
false rivoluzioni in bolle di sapone,
illusioni per gli uni e anche per gli altri,
bandiere di comodo,vessilli innalzati.
Discorsi e desideri di non integrazione,
un'altra strada per lo stesso risultato,
la sete degli stupidi, il miraggio del denaro,
brama di comodo e ancora sogni di gloria.
Salto di classe e privilegi finanziari,
i signori attorno al tavolo decidono per noi
posizione sociale e un amore falso e bastardo
scelte imposte,
bibbia del vivere


16 - Coscienza Distruttiva
Vedo uomini abbattuti nello stupore
sotto le luci di una vita del centro,
cammino nel vuoto e nel gelo della gente,
l'abitudine al presente placa ogni rumore,
ma e' la nostra esistenza che passa inosservata,
non voglio piu'subire in silenzio.
Una massa di automi in continuo movimento,
e' questo il presente per cui avete lottato?
tutti i vostri discorsi sulla morale distrutti dai vostri miti perbenisti,
avete imparato a tacere e a dire sempre di si,
convinti che sia l'unica strada per la salvezza,
quale salvezza? quale domani?.
Questa realta' mi impone la sofferenza.
Sempre minacce, ordini e restrizioni,
e' questa la societa' che ci avete costruito?


17 - Nessuna Fiducia
Veleno e sfiducia versati a piene mani,
bocche amare malate di tristezza,
parole di sconforto, pugni e calci in faccia
mi strappano sudore e lacrime di sangue.
Promesse lucenti con gesti di interesse,
parabole di illusioni e di sicurezza,
un signore della guerra su cui scommettere il futuro,
un'utopia di certezza, calma e serenita',
una pace di carta, un eroe senza domani
aspettando ancora un'altra alba insperata
tra queste quattro mura sempre piu' strette,
coltivo il mio odio nei confronti del sistema,
non ho bisogno delle vostre grandezze e della vostra esistenza
.CONDIVIDI.