Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Testi ED - Possibilita' Deviate
Testi
ED - Possibilita' Deviate Stampa
Testi
Scritto da Joel   
Lunedì 11 Agosto 2008 02:17
01 - Disintegrazione
Sangue negli occhi e lacrime di odio, nessun lamento
disprezzi il nostro rumore ma muori nel tuo silenzio
niente uccide il pensiero piu' dei tuo schemi, pubblicita'
ti senti escluso, divers dagli altri allora ti adegui alla societa'
ti senti perso, se sei diverso.


02 - Condannato A Sopravvivere
Un lamento disperato dall'angolo della strada e' ignorato dai tempi, un ritmo imposto
da seguire, vestiti imposti da indossare. e tu sei ancora cosi' paziente?
Io non mi fiderei, credi alle parole che ti dico?
Allora voglio che tu sappia che sono un bastardo,
ti sto riempiendo le orecchie di stronzate e nemmeno io ci credo.
Segui quel fottuto ritmo, stai a galla, lascia perdere chi affonda,
nella vita conta solo arrivare.
Un buon lavoro, una famiglia felice e un abbigliamento grigio, fottutamente grigio,
come il fumo delle amate fabbriche, dell'amato progresso...
Sono fragile: rompimi!
Sono scoperto: colpiscimi!
Sono cieco: omologami!
Poverta', guerre, potere, fame, morte, sfruttamento, ipocrisia,
quanto amo questa vita...


03 - Pellicola
Illusione iniziale, il buio si colora, mille volti diversi mi lanciano una sfida.
Io li affronto, colpisco, subisco, mi rialzo, sono perso tra le braccia di illusioni che mi ingannano.
Ho gia' vinto senza guardare sogni falsi ed ingannevoli.
a testa bassa sbatto il mio corpo contro la fottuta realta'.
ferite su di me e solo io so il perche'.
lasciatemi stare, so come festeggiare un'inutile vittoria, lasciatemi solo!
non ho bisogno, non ho chiesto il tuo conforto.
so farmi male da solo, con le mie mani, non ho bisogno delle vostre armi.
questo sistema mi illude con anestetiche promesse
ma ho ragionato e preferisco ferirmi da solo.


04 - Epidemia
Cosa sta succedendo? Qui in giro hanno tutti la stessa faccia
non riesco piu' a distinguere i singoli nella massa.
Credo sia l'epidemia di cui tutti parlano,
ti prende il cervello ti rende incapace di pensare.
non sei piu' intelligente, sei diventato dipendente.
E' la malattia della mia generazione, generazione morta in partenza.
Epidemia, io la chiamo moda.


05 - Un Cappio
Credo di star male invece e' il male che sta in me.
Soltanto quattro mura per non perdere il controllo,
la sua voce riecheggia nel silenzio assordante tra la gente che crede di capirmi.
non credo di essere nel destino che mi aspetta,
cervello deragliato dalle rotaie del sistema.
non chiedermi di ascoltarti, non provare a capirmi,
quello che voglio e' solo essere ignorato,
un sogno ormai infranto che fa parte del passato.


06 - Continuo Regresso
Finisce nel disordine creato dalla noia
Svanisce il desiderio di varcare quella soglia
Macchine da lavoro simboli del progresso
Credono di non morire ma affogano nel regresso
Ormai e' finita la loro vita io odio la loro vita.


07 - Quando Mi Guardi Sei Cieco
Attraverso occhi costruiti non vedi il vero ma solo quello che ti hanno insegnato a vedere.
Occhi fissi, non metti a fuoco. occhi ciechi, non puoi capire.
Ponti instabili avvertono i rapporti, appeso ad un filo rimane anche il piu' preciso sguardo.
Occhi fissi, non metti a fuoco. occhi ciechi, non puoi capire.


08 - Non Placate Il Nostro Odio
Etichettati, bollati, reclutati, arruolati,
la mia mente non rientra negli schemi gia' previsti.
Le mie idee non sono come quelle che servono al potere.
Nei miei occhi, nella mia vita, nel mio sguardo solo odio.
Noia, televisione, sono i vostri tranquillanti
ma non riuscirete mai a placare la nostra rabbia con i vostri deboli sedativi.
Non placate il nostro odio. odio! le strade, le scuole,
gabbie in cui cercano di rinchiudermi,
forse la pazzia non e' compresa nel prezzo della vita che ti danno.
Forse dovrei non vivere per loro.
Forse l'odio non e' accettato ne' pagato.
Non placate il nostro odio, con le vostre repressioni.
Non placate il nostro odio, solo dolci informazioni.
Tanto nero tutto intorno, solo nero dentro me.
Cerco la luce ma il positivo non esiste.
Perche' dovrei sorridere e fingere per loro?
Guardo la mia mente e non trovo piu' colori.
Il giorno della liberta' non ci sara'.
Tutti fingono, hanno delle parti, vogliono farti credere che per loro sei qualcosa.
Non credere, non vivere per il loro gioco di falso amore.
Per loro tu non sei niente, continua ad odiare finche' avrai vita.


09 - Insulto
Venduto al bravo mondo decide di non vivere
Compatibile col resto ma diverso da se stesso
E' come cio' che odiava.


10 - ...Se Stai Bene
Parole, silenzi, respiri, vita! Riflesso su specchi gia' infranti, costruito su fondamenta precarie.
Un attimo di commozione nel buio. Un sentiero battuto mi attende.
Scavalcando onde che diventano maree, ascoltando i consigli nel vento.
Sprecando fiato senza respirare ma cosciente di fronte alla fine del tempo, nel tempo.
Se stai bene, non lasciarmi cadere ...se stai bene. parole, silenzi, respiri, vita.
Morte! Se fosse per me... ancora un istante, voglio dimenticare.


11 - Vita Marcia
Vita marcia senza funzioni senza possibilita'
Vita marcia questa e' la vita e' questa la realta'
Taci e soffri in silenzio non ci sono porte aperte
Suoni ancora per entrare ma suonare non serve
Vita marcia sono marcio tra tutti voi ragazzi puri?
Vita marcia senza funzioni senza possibilita'
Migliaia di ragazzi apatici senza personalita'
Sono loro la parte perfetta della mia nazione
Sono i vostri burattini senza idee senza opinione.
.CONDIVIDI.