Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Testi Flu! - Sense Sillo
Testi
Flu! - Sense Sillo Stampa
Testi
Scritto da Joel   
Lunedì 11 Agosto 2008 02:22
01 - Antipasto
Restare
Privo delle mie certezze
Senza piu' un ruolo
Senza piu' la loro voce.

Potrei restare seduto qui
Accettando la loro messa in scena
Antipasto dell'ultima cena.

Sembrare
Uno di cui puoi fidarti
Parlare
Nella lingua che conosci.

Potrei restare seduto qui
Accettando la loro messa in scena
Antipasto dell'ultima cena.

Mentre il tempo mi rende furente
Incapace di non fare niente
Nel presente contro il presente.
Le occasioni che vengono meno
Il passato che corre lontano
Nel presente contro il presente
E ora vedo che ti stai arrendendo
Al presente contro il presente
Ma e' la vita quella che stai bruciando.

Cercare
Forze fresche, motivarsi
Restando
In costante allenamento.


02 - Istruzioni
Coscienze a compartimenti stagni costantemente chiusi
Fusibili impossibili irreparabili in certi casi
Gente
Pensante?
Impotente!
Biomeccanica

Scappamenti cerchi scappatoie menti a te stesso hai fuso
Meccanica dei comportamenti istruzioni d'uso
Gente
Pensante?
Impotente!
Biomeccanica

Compartimenti che
Sono sempre chiusi
Con le istruzioni per
l'uso


03 - Limite
Com'e' facile a volte stare zitti muti
Seduti
Guardarsi piano intorno contando i vuoti
Contando idioti ogni tre passi per la strada
Per la vita

Occhi che mi fissano Sanno
Quello che vogliono e lo Hanno
Non sanno quello che Fanno
Ma lo stanno facendo a me!

E riparto sempre dallo stesso punto
Riparto tanto qui fa troppo caldo
Clima mite o dinamite sono al limite
Di questa vita

Occhi che mi fissano Sanno
Quello che vogliono e lo Hanno
Non sanno quello che Fanno
Ma lo stanno facendo a me!

E riparto sempre dallo stesso punto
Riparto tanto qui fa troppo caldo
Clima mite o dinamite sono al limite
Di questa vita

A me!

Com'e' facile a volte stare zitti muti
Seduti


04 - Domani
Mi manca tanto tempo per finire di scolpire il tempo
A misura del mio tempo e farne un tempio eterno
E il mondo...

Il mondo e' chiuso a riccio parla silenziosamente
Niente di quello che sente puo' turbarlo tanto che non sente
Se urlo

E poi il difficile e' convincere e convincersi
Che ha senso ancora sbattere la testa contro il mondo

Come ieri.

Mi manca poco per finire questo gioco
Il cui scopo e' sopravvivere e vedere che c'e' dopo
Il tramonto

Il mondo guarda coi suoi occhi grandi e tristi
Mille cristi che marciscono nei posti
Dove vivo.

E poi il difficile e' convincere e convincersi
Che ha senso ancora sbattere la testa contro il mondo

Come ieri.


05 - Raccontando
Istanti distanti
Ricordi? Quanti corpi
Sotto al palco, nello stesso caldo
Con lo stesso sguardo.
Raccontando...

E non e' tempo perso se penso
Alla gente che ho visto passarmi attraverso
Lasciandomi dentro inciso il suo segno
Ed un sogno che e' sempre piu' intenso

Ricordi che ho scelto di mettere in salvo
Per poi conservarli in eterno
Istanti distanti
Ricordi? Quanti corpi
Sotto al palco, nello stesso caldo
Con lo stesso sguardo.
Raccontando...

E le distro di dischi ed i centri sociali
Suonare nei posti piu' assurdi
E la macchina e' piena, non c'entra piu' il basso
La ruota bucata, i ritardi
E la gente dei posti, gli scarsi rimborsi

I casini, i migliori ricordi.


06 - Millesguardi
Mille sguardi...
Occhi la' fuori come in turno di guardia
Mi nascondo dentro alla stanza
Quando la paranoia crea ansia
Io cerco di stare a distanza
Dai mille sguardi.

Giorni come altre migliaia
E la tele che parla di guerra
Nei miei occhi vene di rabbia
Esplodono e resto a distanza

Il cane non abbaia ne' morde
Ma dorme e nasconde la faccia ai bastardi
Aspettando che venga il momento
Cercando di stare a distanza
Dai mille sguardi


07 - Poltrona
Solo un giorno in assenza di tempo
Che va
Solo un altro giorno in assenza di tempo
Che va
Solo un altro giorno, solo un altro giorno
Che va
No che non e' niente, e' solo un altro giorno che va

Perche' dovrebbe cambiare qualcosa
Se il mare oggi e' rimasto fermo
Se non schiodo da questa poltrona
Restera' fermo in eterno.


08 - Salmone
Prova a spiegare
L'evoluzione
Se tutto ha fine
Come un salmone
Salire il fiume
Per poi morire

Dentro un padrone di merda
Padrone di merda
Stomaco
Di un padrone di merda

Prova a spiegare
L'evoluzione
A un lavoratore
Ogni mattina
Salire il fiume
Per poi morire

Sotto un padrone di merda
Padrone di merda
Stomaco
Di un padrone di merda


09 - Qualcosa Di Rotto
Giro in un punto fermo
Cerco l'uscita
La situazione e' ormai statica
C'e' qualcosa che mi soffoca

Rit.
Non so cosa voglio
Ma non e' quello che ho
Mille domande in testa
Risposte che non ho

O ci aspettiamo troppo
Cercando sempre qualcosa di piu'
Se non mi muovo e' noia
Ma poi ci provo e resto fermo

Rit.

E sento la rabbia dentro
Di quando gridi e non ti sentono
Uno strano suono in testa
Qualcosa si e' rotto
Qualcosa di rotto


10 - Soldi
Il me invisibile
In visibilio
Per il sibilo dei soldi
Che sobillano
Contro il me visibile
Risibile intenzione
Di restare libero
E in tensione.


11 - Droga
Una musica puo' fare
Un estate fa
Una musica, un'estate che altro vuoi fare
Una musica, un'estate che altro ti vuoi fare?....
Drogaaaaaaaaa


Il Vaso Dell'Odio
Vorrei tagliare il velo di fumo denso
Scavalcare questo muro che oscura il cielo
Respirare aria pura per pulirmi dentro
Perche' qui il mio tempo si e' perso

Perso

Come fare a mantenere la calma
Se nel vaso dell'odio
Entra l'ultima goccia

Io, io mi sento ancora vivo
Mille facce e niente luce intorno
Vivo, perche' dentro il fuoco e' acceso
Anche se il mio tempo qui si e' perso
.CONDIVIDI.