Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Testi Harry Fotter - Ho Sempre Odiato La Beat Generation
Testi
Harry Fotter - Ho Sempre Odiato La Beat Generation Stampa
Testi
Scritto da Joel   
Lunedì 11 Agosto 2008 02:29
01 - Ho Sempre Odiato La Beat Generation
Carlo Medico (voce)
Allen Ginsberg, William Burroughs, Sulla strada (Kerouac)

Ho sempre odiato la tua voce le tue storie da puttana
I tuoi libri le tue cose la tua personalita'
Deviata incomprensibile malata psicolabile
Le tue sceneggiate ipocrite patetica e ninfomane

Ho sempre odiato le tue frasi i tuoi regali fuori luogo
La tua fica le tue lacrime la tua realta'
Deviata incomprensibile malata psicolabile
Le tue sceneggiate ipocrite patetica e ninfomane

Ho amato una puttana
Ho sempre odiato la beat generation

Ho sempre odiato la tua faccia le tue labbra le tue mani
I tuoi abbracci e non ricordo quando hai detto che mi ami
E ancora insisti con la storia "forse hai perso la memoria"
E non ti rendi conto che tu sei rimasta sola

Ho amato una puttana
Ho sempre odiato la beat generation
Lo sai ti ho sopportata neanche sei cambiata
Hai venduto ancora la tua faccia
Solo per una scopata in piu'

Aiutatemi

Guardare i colori del mondo con felice cinismo e gioiosa cattiveria


02 - Kiara Non C'e' Piu'
Kiara sente un forte peso al cuore
"Guardami e curami"
E mantiene le distanze dalle cose simili a me
Cio' che ci divide e' la distanza marginale
Di un po' d'anni inutili e una convinzione assai banale

Kiara sente un forte peso al cuore
"Domani chiamami"
E non sente i tuoi discorsi gia' sentiti e futili
Immaginando di essere soltanto un ricordo ed intanto
Il tempo passa e lei scompare via lontano da tutti

Sempre pensando alle cose che ha dato
senza avere niente in cambio neanche a natale
lei riesce a sopportare le continue lamentele della amiche
gli ideali che ha dovuto soffocare

Kiara non c'e' piu' ormai
Kiara non c'e' piu' ormai
Quante cose che non sai x2
Quante cose che non dai

Bloccata tra mille paure e un amore che tiene
Nascosto e angosciato che non puo' realizzare
Le continue lamentele che ha dovuto sopportare
Su quel tavolo ricordi e bugie da masticare

Prima o poi scompariamo per lasciare spazio a
qualcosa che noi stessi non ricordiamo di essere stati mai



03 - L'Istante Di Una Gioia
Facile stare in un angolo ad aspettare me comodo prendersi gioco e poi ridere
Cosa stai dimostrando cosa vuoi far capire passami accanto non ti sento dentro

Dopo te ci sara' un'altra che ci fara' vivere senza paura di cadere giu'
Cosa mi hai regalato cosa tu mi hai lasciato vuoti di anima reagiscono e non ti vedo piu'

Un secondo soltanto per capire quello che da anni non potevamo neanche immaginare


04 - Adele Mi Odia
Un altro giorno a scuola l'ho rivista con le amiche
Con quegli occhi grandi che mi fanno vomitare

Sempre sorridente ma non lo so che cazzo e'
Lei sta sempre con un altro e non so il perche'

Ele Ele Adele mi ossessiona
Ele Ele Adele non capisco che cos'e'
"Ele Ele Adele" mi ha condizionato ormai
Ele Ele Adele e mi ha messo gia' nei guai

Ho pianto sulla maglietta dei Ramones


05 - Come Quei Giorni
E' passato piu' di una anno
Con il freddo che passava
Tra quei muri e poi il silenzio

E' passato troppo tempo
A credere che prima o poi
Solo un suono e poi un risveglio

Riprendi le tue cose
Tra sangue e 100 rose
Che hai lasciato in quella stanza che ormai non c'e' piu'

Ritorno sui miei passi
Dipingo un quadro che e' rimasto bianco
Senza identita' chiuso e senza liberta'

Non mi guardare proprio come in quei giorni
Non voglio sentire i tuoi assurdi bisogni
Lasciami da solo e spento vattene in ogni momento

Come facevi quando eri dispersa?
Sopra ad un cielo tu su quella finestra
Legami per sempre a qualcosa che ormai si e' persa

Gli eventi e il tempo non cambiano le persone ma le formano nella loro identita' originale


06 - Un Giorno Perfetto
Toto' Venti (pianoforte)
Sai che odio gli addii
Se ti scrivo cantando lo faccio sperando che tu
Mi saluterai da quel posto lontano in cui stai per partire
Lasciando i tuoi strumenti e le tue frasi, fogli di giornali, le nostre estati
Tutti quei concerti, i progetti mai conclusi

Noi suoneremo in un'altra band
Noi rideremo della gente che
Ci ha infangato alle spalle e ora parlano solo di te
Il casino che ho fatto con i miei
Poi io esco ma tu dove sei
Il destino puntuale che porta via gli angeli
sbaglia sempre orario

Meglio ora che puoi seguire il vento
Chiudi gli occhi e lasci spento
Non dimentico i giorni che abbiamo vissuto, i sogni rimasti
Spenti, avremmo suonato in ogni posto
Se il corpo e' la condanna questo e' il costo
Di un Dio bastardo e un Destino di merda
Un cammino che e' stato ignorato

Oggi e come ogni momento non realizzo
Chi dice "il primo passo e' come un indizio"
Allora mi giro e ricerco le cose che un tempo mi avevi lasciato
E capisco ogni cosa e non realizzo
Qual'e' il senso e qual'e' il costo
E sfondare quel muro che avremo davanti e' solo un'altra battaglia

Un'altra battaglia
Un'altra giornata di merda di sangue e di pioggia
Ovunque tu sei, sei ci guardi e ci dici coraggio
La sfida che e' appena iniziata tu spingi ad oltraggio
E ci rivedremo magari ad un altro concerto

Non te ne sei andato e per noi e' ancora un giorno perfetto

Fragile e divina la sottile linea che divide corpo e anima
Ogni sorriso rimane nei ricordi della gente come energia
che cambia forma e non scompare...



07 - Statale 129 A
Sergio dei Dissociati (voce)
Un altro sabato in citta' cosa cazzo si fara'
Stare fermo immobile e respirare noia
Logica del demode' dentro il film ci sei anche te
Facce bianche apatiche sembrano vuoti a perdere

Li non si vede quasi mai Clelia sembra morta ormai
Non riesco a immaginare se ora Monica e' nei guai
E la cura tua dov'e' che vuoi solo ordine
Il vaccino per sta merda proprio non esiste

Stesse facce e stesse storie fumo merda disco e troie
Ogni cosa sembra recitata come un film di serie B
Stessi posti stessi luoghi nuove terapie per non pensare alla realta'
Dimenticando questa merda di citta'
Nuove terapie per arrivare un po' piu' in la per la Statale 129 A

La nuova generazione pensa di cambiare le cose restando seduta a guardare


08 - Stupide Di Noi Fotografie
Stupide di noi fotografie
Che non ricordo
Dentro un film di sogni e di bugie
Che non sopporto

Oni cosa cambiera' il suo steto di energie
Ce ne andremo in altri posti in altre vie

Perche' di voi cosa resta
Sulle scie di vomito e una festa
Dove non si vede neanche piu'
Quello che eravamo ieri...neanche tu

Stupide di noi fotografie
Che stai guardando
Dentro il film di giochi e di bugie
Che non sopporti

Ma ogni cosa cambiera' il suo stato di energie
se ce ne andremo in altri posti in altre vie

Perche' di noi cosa resta
Solo lividi e sangue sulla testa?
Dove ricordate tutti voi
Cosa vi e' successo insieme a noi

Ingenuo sogno di fermare il tempo per un solo momento


09 - Forse Niente E' Cambiato
Cinque anni di liceo
I professori che bastardi
I tuoi compagni tutti uguali
Sempre pronti a giudicare
Per parlare sempre male
Dopo le interrogazioni
Ma l'anno prossimo sei a casa
Niente manifestazioni

Guardaci
Ci trovi ancora tutti la
Forse qualcuno se n'e' andato
Forse qualcuno ridera'
Forse niente e' cambiato
L'altro stronzo se n'e' andato
L'altro stronzo ridera'

La biondina che da tanto
Ti aveva fatto innamorare
Se n'e' andata con un altro
E pensa solo a scopare
Lei non ti ha neanche sorriso
Ed e' difficile pensare
Che il sentimento che era in te
Non e' neanche nostalgia

Amare il presente che hai odiato in passato
Odiare il futuro che hai amato in passato



10 - Mai Piu'
Ti sei mai fermato a chiedere
Cose che non puoi pretendere
Gioie che hai dovuto vendere
Ore che passiamo a perdere

Nei nostri specchi volti senza eta'
Rassegnazione che ci uccidera'
Promesse e frasi dolci che oramai
Noi non potremo dire mai piu'

Ho deciso che non va cosi'
Dici voglio andare via da qui
Non hai mai pensato a cosa fare
Quando tornavi nel passato

Adesso perche' stai cercando tra i tuoi libri di casa tua?
La strada che hai percorso oramai
Tu non la rivredai

Mai piu'

Troppo tempo andato a male
Non riusciamo a fermare
Il disfacimento sentimentale
Non ti vedo piu'

Anni tristi a ricordare
Lottare per dimenticare
Cio' che non e' stato nella realta'
Storie senza tempo e senza eta'

Incompatibilita' con favole e perduti ideali
Anti superficialita' militante / Anti svendita sentimentale



11 - Dimenticare Te
Non e' facile dimenticare te
Tenendo in mano una bottiglia vuota
Adesso credi che sara' impossibile
Trovare un angelo caduto senza ali come te

Ancora un anno senza te
Un'altra storia senza te
Un altro viaggio senza te
E' impossibile
Un baco vuoto senza te
Un'altra sera senza te
Si lo so ma e' impossibile dimenticare te

Non e' facile dimenticare te
Tenendo in mano una bottiglia vuota
Adesso non ci sei tu non ci sei mai stata
Perche' pensi solo a te ma non ti curi di me

Abbandonati al declino della dolce perdizione fisico mentale


12 - Giusy Pompina
Tutti la credevano una brava bambina
Dolce e carina tu Giusy lo sei
Tutti la credevano una brava bambina
Voi non lo sapete ma si chiama
Giusy Pompina

Scuole elementari tu pensavi a studiare
Alle scuole medie ti sei data da fare
Al liceo si cambia e diventi Giusy
Al liceo si cambia e si pensa a scopare

Ma quando passa e le guardi il culo ti viene voglia di sbatterla al muro
Ma quando passa giu' in citta' noto una punta di serieta'

Evoluzione tragicomica non rara del senso femminile


13 - Lei
Oggi e' un altro giorno identico agli altri
Ogni tanto ti guardero' per rendermi conto
Di quanto e' ingenuo e speciale
Sai con lei va proprio tutto male
proprio come te con lui
Ma mi dici sono innamorata cosa ci vuoi fare oramai
Ed mi io sento come se ogni cosa non venisse ascoltata
Ogni segnale d'aiuto ignorato
Sei l'unica persona quando penso e ripenso alle cose
Che non sa bene cosa fare
Se starci insieme o sputarci di sopra
Ma tu non mentirmi piu'

Oggi e' un altro giorno di merda e di avanzi
Ogni tanto ti guardero' per rendermi conto
Che tu sei solo dipendente
Dalle considerazioni della gente stupida
Quando tu ti addormentavi accanto a me nel cielo di Monaco
Ed io, mi sento come se ogni cosa fosse ormai modificata
Dal bisogno d'aiuto ignorato

Noi non ci rivedremo e se rivedremo noi camminare in un cortile
di liceo non sara' come una volta

Cio' che e' passato rimane per sempre passato
per sempre e' passato e non ritornera'

Spegnendo le luci della felicita'


14 - Irraggiungibile
Cosi' lontana non solo da chilometri
Cosi' vicina che ho paura di vederti
Il tuo viso dolce il terrore di perderti
Non so parlarti posso solo scrivere

Irraggiungibile
C'e' bisogno di piangere?
Irraggiungibile
Se tu fossi accanto a me?
E forse e' fragile cosa provo io per te
Sei forse un angelo o qualcosa di simile

Per troppo tempo ho cercato di dimenticare
Quel sorriso che piu' volte mi ha fatto sognare
Ma da quell'istante sono stato li a sperare
E piu' ti guardo e piu' vorrei scordare che tu sei...

La medicina del disfacimento sentimentale


15 - Tutto Quanto Da Rifare
(Ritornello di Adriano Pappalardo - Ricominciamo)
Un mare di merda ci buttano addosso fascisti e politici a piu' non possono
Mass media schifosi ci hanno etichettato e ora per lo stato sei solo un drogato
Ma dai un giorno forse ti alzi e griderai

Ci stanno sul cazzo partiti e giornali la gente di merda chi non ha ideali
Dietro le mode i trend o chissa' per sentirvi accettati dalla societa'
Ma io staro' fuori non saro' come voi non scendero' mai a compromessi
Camminero' a testa alta e gridero' come una pecora non diventero'

Come voi come voi come voi
Come voi

Biglietto d'imbarco per la ribellione punk di primo stadio


16 - Ho Perso Le Tracce Di Clelia
Tu che vai ai concerti punk
Odi i preti e le chiese
La maglietta con la A
Odi tutto indifferentemente
Te ne stai sempre li sotto
Aspettando che cominci
Quando salgono
Le tue spalle sono pronte

E tutti saltano cosi'
Poi si spingono piu' forte
Sei li in mezzo
Non ti puoi proprio fermare
Scoppia il pogo ci sei dentro
Tu ne vuoi sempre di piu'
Qualcuno non si fermera'
Finche' ci sarai dentro tu

Odi sbirri e professori
Ste cazzo di istituzioni
Fasci e nazi
Quei maiali
E le multinazionali
Niente scuola e futuro
Ai carramba vaffanculo

Sempre solo contro tutti
I compagni modaioli
Firme anche dentro il culo
Per sembrare i migliori
Ma stasera te ne fotti
E ti butterai nel pogo
Ma stasera te ne sbatti
Il sistema lo combatti cosi'

Ho perso le tracce di....

Sventolare bandiere a due immagini come lame a doppio taglio
Inno di pura ribellione dal 2003



17 - Ultimo Sfogo (Post) Adolescenziale
Ultimo sfogo adolescenziale
Quando si cresce diventa banale
Perdi i ricordi perdi i bei momenti
Le sensazioni poi piu' non le senti

Ti dimentichero'
Quando non avro' piu' voglia
Di parlare e parlare
Sai che non mi importa un cazzo

Quando tutti mi chiedono
"Dai per cosa continui a fare"
La mia mente non pensa piu'
Se mi cerchi non mi puoi trovare

Ma ora che e' finita..
Lascio un bacio e vai..

il mio ultimo sfogo adolescenziale
il mio ultimo sfogo adolescenziale
il mio ultimo sfogo adolescenziale
il mio ultimo sfogo (post) adolescenziale
il mio ultimo sfogo (post) adolescenziale

Ogni cosa deve finire
In ognuno di voi rimanga l'emozione
degli anni volati via in un unico grande
romantico ricordo di cio' che eravamo

E che adesso non siamo piu'...



18 - Odio Tutto
Testo e musica di Simone Lucciola e Gioventu' Bruciata Gioventu' Bruciata - Reazione Violenta (2000)
Odio tutto,odio tutti voi
Odio tutto,odio tutti voi

Vi odio perche' siete tutti stronzi tranne me
Vi odio perche' siete sempre felici e non vi fate mai i cazzi vostri
La vostra faccia mi fa cagare,non vi riesco a comandare
Odio il vostro modo di vestire, odio il vostro di parlare

E ognuno di voi la pensa come me
ma non vuole confessare che anche lui
odia tutto, odia tutti voi
odia tutto, odia tutti voi

Vi odia perche' siete tutti stronzi tranne lui
Vi odia perche' siete sempre felici e non vi fate mai i cazzi vostri
La vostra faccia gli fa cagare,non vi riesce a comandare
Odia il vostro modo di vestire, odia il vostro modo di parlare

E negli altri c'e' quello che in me non riesco sterminare
Il tuo sorriso ipocrita a me fa vomitare

Odio tutto, odio tutti voi
Odio tutto, odio tutti voi
Odio tutto, odio tutti voi
Odio tutto, odio tutti voi


19 - Odio Le Suicide Girls
Registrato nel novembre 2006 per il TrinacriaHCfest
in quel di Caltanissetta 16/11/2006

Che mucchio di puttane
Non vi posso sopportare
La vergogna della scena
Che non posso tollerare
Fai vedere tette e culo
Non chiamarmi moralista
Sei la gioia del represso
E dello stronzo maschilista

Esibizionismo
Filo femminismo
Un quadro patetico
Finto ribellismo
Volto al consumismo
Io odio le suicide girls

Stupide
.CONDIVIDI.