Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Testi Tear Me Down - Morire Di Tolleranza
Testi
Tear Me Down - Morire Di Tolleranza Stampa
Testi
Scritto da Joel   
Lunedì 11 Agosto 2008 03:27
01 - Tu
Tu hai perso il mio rispetto
tu hai tradito la mia fiducia
mi sono voltato un attimo
guardando oltre il pregiudizio
scacciando diffidenza, faccende passate
Ipocrita incapace di agire e di riuscire
hai usato la mia gola per uscire dalla tua nicchia.
Sento l'amaro in bocca e una puzza di cane morto
Mi manca l'aria e sono stanco di pensare a come farti male
Ho le mani troppo sudate per riporle in un posto sicuro
Non desidero altro che muoverle, agitarle contro di te.
Contro di voi...ora.
Tu hai perso il mio rispetto


02 - P.L.
Paolo era un bravo ragazzo col cervello da bambino
forse voglia di parlare, ma nessuno ad ascoltarlo.
Troppe possibilita' di mettersi nei guai
ed uscirne quasi illeso con un calcio nel culo.
Camminava mezzo curvo con lo sguardo incrinato
da pastiglie colorate forse qualcosa peggio.
Qualcuno sorrideva quando apriva quella bocca
Piena di tante cazzate, gioia e disperazione.
E' cascato giu' in un fosso con venti buchi addosso
come gli anni tutti al vento che gli hanno strappato via.
Stampa e tv subito in agguato
come pescecani, ma non si sa chi e' stato.
Giudici, sbirri e popolazione come in una crociata contro il malfattore.
E sicuramente non ce ne frega niente di chiudere la cella ad un possibile assassino
perche' il marciume se lo divorera'
con 20 e piu' morsi al suo cuore nero
L'hanno buttato giu' in un fosso con venti buchi addosso
come gli anni tutti al vento che gli hanno strappato via.
You killed the innocence, with no sense...


03 - Non Sotto (Stare)
Da troppo tempo sento il peso delle vostre voci uguali
La mia epidermide rifiuta ogni contaminazione
il mio lato umano che respinge la conformita'
i dogmi, le morali assurde della atroce civilta'
Un'esistenza costretto a subire
intromissioni nella vita privata
per strada, in famiglia
l'eterno ansimare cercando di aggrapparmi
di....non sottostare!


04 - Come Mi Vogliono
E' come mi vogliono stanco ed annoiato
qualche pastiglia in corpo e piaggiatore dello stato
senza energia per agire e per pensare
perche' quello che mi aspetta e' una vita da sudare
sono circondato da idioti e sfaticati
in preda a videogames e passatempi da borghese
Ragazzi progressisti, borghesi di sinistra
li puoi trovare al bar a parlare col fascista
mi dicono, pero' io ci andavo a scuola assieme
non me ne frega un cazzo
con voi non ho nullada spartire.
E' come mi hanno lucido e incazzato
una spina nel fianco del loro sporco stato.


05 - 20 Secondi...(Di Violenza)
Violenza verbale e' cio' che ti voglio dare
reazione violenta da causa profonda.
Troppe volte ad ingoiare sangue e frustrazioni
voglio la tua sconfitta verbale
Lasciami gridare, lasciami urlare
Si sono un violento...ecch....


06 - Cancella Il Passato
Buio prima della luce, la traiettoria e' quella giusta
Forse qualcosa e' sbagliato ma preferisco rischiare.
Mi chiedi perche' tanto odio verso i bastardi incapaci
non te lo poso spiegare, ho passato troppo tempo ad aspettare.
Non so che cosa voglio, ma so cosa mi fa male
potere, guerra, fame e sfruttamento sono mali da eliminare...ora x 4
Voglio soltanto provare a rompere il vetro sottile
per cambiare il futuro, cancellare il passato
Istituzione sulla collina
mi guardi con gli occhi di ghiaccio
Pronti a gelare i miei arti
che tentano invano di alzarsi.


07 - Come L'Inferno Potrebbe Essere Peggiore
Sento il rammarico sotto la pelle per l'attitudine che sta cambiando
mi sforzo di credere a quello che vedo ma e' troppo ipocrita far finta di nulla.
Sono cresciuto con questo rumore aumenta la rabbia dentro di me
basta solo un canzone punk rock per rovesciare il mondo ed essere qualcuno?
Ero bambino e Graffin parlava di guerre nel mondo e morti di fame
e intanto sputava su quei bastardi venduti alle major e un sacco di soldi.
Guardati intorno , che cosa e' cambiato?
Miseria , etica e sopraffazione
quante parole cosi' alternative
che ora compri al supermercato.
Ma dopotutto e' meglio cosi'
sacralizzate il vostro mito
Ed io continuo a sentirmi meglio
con le mie autoproduzioni.
Urla lontano un vinile rigato
Grida la rabbia contro lo stato
Sono dei vecchi ed urlano ancora
Forse sara' quella la mia strada.


08 - Nulla Cambia
(Musica Dei Los Crudos)
Sulle ginocchia con umilta'
aspettando il regalo promesso
E' per questo che abbiamo sofferto?
E' quanto abbiamo tollerato?
Orgogliosi di essere schedati
E' per questo che i bambini nascono?
E' per questo che i bambini muoiono?
Nulla cambia....finche' non lo vogliamo cambiare!
Le minacce di rivolta saranno represse da sbirri ed infami
E per assicurarsi pace e tranquillita', gli sfruttati
venderanno i loro figli all'industria assassina.


09 - Scuola
Old School e' tutto quello che devi rifiutare
lasciare spazio al tempo e alle mode del momento.
Old School e' tutto quello che ormai e' gia' passato
il rispetto che se ne e' andato.
Vecchia scuola hardcore vecchia scuola punk hardcore
E questa non e' musica ma rabbia punk hardcore


10 - Solitudo
La solitudine e' una scelta per restare vivo
E voi vittime innocui al dominio non capite...NO
Immerso nel verde che sogghigna alla mia anima affranta,
cerco un posto per liberare i miei istinti naturali ed unici.
La solitudine e' una scelta per farsi dissanguare
ed io unico e solo in questo mare di incompletezza fragile.
Immerso nel verde che sogghigna alla mia anima affranta,
cerco un posto per liberare i miei istinti naturali ed unici.
Sono perduto come abbandonato, assorto in un fiume di ricordi
Il mutismo dilagante e' l'arma che mi obbliga a tacere
Il silenzio e' una scusa per soffrire.


11 - (Op)Pressione
Testo Non Disponibile


12 - Emo Di Merda
In ginocchio strillando al cielo...nella disperazione
ma non credo a tutti voi...siete veramente troppi
E' forse una moda, a me non importa...e' quello che vedo
se vuoi piangi pure, ma cio' non mi appartiene.
Emo...troppe lacrime di plastica che scendono
Emo...perche' mai dare un nome e un suono al tuo ego
Emo...un teatro patetico e vittimista
Emo...chiami hardcore dei languidi, tristi e sterili isterismi.
Oppure mi sto sbagliando ancora come spesso affermi.
Ma e' possibile che 1000 su 1000 proviate le stesse identiche sensazioni?
Stereotipate, programmate da una musica strillona e piagnona .
Il nuovo trend per ragazzi viziati che giocano a fare i vissuti
Emo...e' cio' che sei: un altro genere musicale
Emo...un'etichetta come altre, un bel disco da comprare
Emo...stammi lontano rischio di essere intollerante
Emo...e' troppo tardi, sto spazzando via il tuo sangue.
.CONDIVIDI.