Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Testi Tetano - Di Stato Si Muore
Testi
Tetano - Di Stato Si Muore Stampa
Testi
Scritto da Joel   
Lunedì 11 Agosto 2008 03:29
01 - Intro
Basta ascoltare...


02 - Di Stato Si Muore
Ricordi il compagno Pinelli
gettato dalla finestra di quella questura?
Ricordi il sangue di Carlo?
Macchiava il cemento in quella calda estate.
Ricordi il povero Nicolas
che aveva soltanto 15 anni?
Ma quella carica della polizia
oltre che le ossa gli ha spezzato la vita.

Di stato si muore non e' una novita'
Di stato si muore non solo per mano degli sbirri
Di stato si muore ogni giorno
Di stato si muore ogni giorno

Di stato si muore quando ti fanno mendicare
per un posto di lavoro
e quando poi proprio su quel posto di lavoro
ci lasci la pelle
Di stato si muore quando fanno la guerra
Di stato si muore anche quando non ci sono i cannoni a tuonare
ma fanno finta che ci sia la pace

Di stato si muore perche' i tuoi padroni
ti comprano con 1000 euro al mese.
Vogliono farci pagare anche l'aria che respiriamo
e adesso incominciano privatizzando l'acqua.

In piazza ti fanno caricare senza motivo.
Coprono i fasci che accoltellano i compagni.
Se ne fottono di te e pensano solo al loro sporco profitto.
Per loro la tua vita vale meno di niente.
Per lo stato l'individuo non esiste.
Di stato si continuera' a morire fino a quando esistera'.


03 - Giochiamo Alla Guerra
Fuck Wars

Non riesco a capire
Perche' cazzo mr Bush
Vuole fare della guerra
La sua insegna personale

Gioca a fare il bombarolo
Scherza con le vite altrui
Ma non sa che solo il popolo
Soffre pei delitti suoi

Dice che il via della guerra
Non si dara' a Washington
Ma la scelta del conflitto
e' nelle mani di Saddam

Ora io allora mi chiedo
Che bisogno fosse quello
Di mandare carri armati
E soldati in IRAQ

Giochiamo alla guerra
La guerra e' stupenda
Tu prendi il bazooka io monto la tenda
Giochiamo alla guerra
Senza i soldatini ti do 100 punti se prendi i bambini

Gia' migliaia di soldati
Hann lasciato dietro se
Casa, prole e innamorate
Per essere fedeli a te

Ma per questo tuo pallino
Tanta gente soffrira'
Per mano di un dittatore
E non parlo di Saddam


04 - Stato Interiore
Voglio riuscire a vivere senza dover subire
queste regole non le riesco ad accettare
non mi devono ingabbiare
tanto le cose che vanno male
e non le riesco a sopportare

Cerco stabilita' dentro di me

odio tutti gli schemi
sono confusi,sono rinchiusi dentro le menti cosi' pesanti
riesco a sopravvivere in questo delirio fulminante
non c'e' rimedio al mio stato interiore


05 - Galere
Quale modo migliore di sbarazzarsi dei ribelli
se non quello di sbatterli in cella e buttare via la chiave.
Basta tirare fuori una bella montatura
per poi accusare gli anarchici e portarli in tribunale.
I porci della digos non vedono l'ora
di poter mettere le manette a qualche altro compagno.
E non dimentichiamo l'importante ruolo giocato dai media,
sciacalli del sistema.

Ti mettono su un blindato e ti portano lontano,
cosi' i tuoi compagni hanno difficolta' a farsi sentire vicini.
Giunti nel nuovo lager ti aspetta l'isolamento,
perquisizioni giornaliere e botte, tante botte.
Ma possono prendersi il tuo corpo
ma non ingabbiare le emozioni,
e allora con una mazza tiri fuori la finestra una maglietta nera
e gridi viva l'anarchia
mentre tutti i tuoi compagni sono la sotto al carcere
e tu ti senti libero con loro.

Sei fuori sui loro volti, sei fuori con la loro rabbia,
sei fuori nelle loro parole, sei fuori con la loro lotta.

La cosa piu' importante e' non farsi mai piegare,
non cedere al potere perche' tu sei nel giusto.
Lotti contro un mondo che e' in putrefazione,
vuoi abbattere un sistema fondato sull'ineguaglianza,
sulla violenza,e sullo sfruttamento.
E quando ripensi a tutte queste cose
sei quasi contento di essere in galera
perche' e' il posto giusto per un uomo giusto,
costretto a vivere in un mondo sbagliato.

E fuori i tuoi compagni continuano a lottare
non solo per loro, ma per te e per tutti,
sapendo che presto lo stato cadra'
e non ci saranno piu' galere
ne' per i corpi ne' per le menti.

FUOCO ALLE GALERE


06 - Fottuta Patria
Nessuno ha detto qual e' lo scopo della vita.
Nessun problema il tuo sara' quello di servire la tua patria.
Adesso che sai perche' sei nato,
stampati un cazzo di sorriso sulla faccia
e servi la tua fottutissima patria.
Sei nato, sarai battezzato, andrai a scuola,
ti faran lavorare per loro
e quando lo decideranno
ti trasformeranno in carne da macello
per le loro sanguinosissime guerre.
Quando ti sarai accorto di volere qualcos'altro
sara' troppo tardi
e morirai col tuo cazzo di sorriso
ripetendoti : "Sono morto per la mia fottutissima patria"


07 - Insurrezionalisti
Coerente con le mie idee.
Fedele all'anarchia.
Mi fate tutti schifo.
Non mettiamo solo bombe,
non ci avete mai capiti,
ci difendiamo solo da chi ci impone il suo potere.

Vogliamo solamente essere liberi.

Il sistema ci fa schifo
nessun futuro per noi,
ma dove stiamo andando,
cosa diventeremo?
Ci vogliono drogati, per farci stare zitti,
non mi avrete mai come mi volete voi.


08 - Larve
Distruggi le tue illusioni non la tua vita
non nasconderti dietro i problemi esistenziali
Smetti di prendere merda e lotta contro il potere
Non vedi che non aspettano altro che tu ti faccia di nuovo
Ti buchi e credi di essere libero
ma non e' cosi' tu non ragioni piu'
Spero solo che quella merda ti ammazzi presto
No eroina


09 - Ne' Dio Ne' Stato
Credi in un dio che non hai mai visto
Credi in un dio che e' solo pensato
Credi in un dio che e' stato inventato
Dai tuoi padroni per renderti schiavo

Servi uno stato che non e' altro che
Uno strumento nelle mani dei potenti
Per mantenere privilegi e proprieta'
Che hanno ottenuto con la propria violenza.

Ne' Dio Ne' Stato
Ne' preti Ne' padronato
Cloro al clero rifiuta il loro credo

Ti hanno sempre mostrato cio' che e' giusto e sbagliato (per loro)
Ti hanno solo ingannato per il loro potere
Succhieranno tutte le nostre vite
Ingrasseranno con il nostro lavoro

Fondamentalismo come le crociate
La guerra santa si deve fermare
Inquisizioni ed autobomba
2000 anni di morti e vergogne


10 - Comunicato n.7
Attenzione alle barriere, non respirate non amate,
non scioperate non combinate guai.
NON… i politici, i ricchi i grandi capi ci comandano.
Loro controllano, il popolo soffre.
Hanno tentato di trasformarci in semplici fasi del processo produttivo,
stanno inquinando il nostro mondo con le scorie delle loro fabbriche.
Ci danno solo spazzatura attraverso i loro media.
Ridotti solamente a caricature sessuali,
Tutti noi, uomini e donne.
C'e' tanta gente che dice di rappresentarci
i partiti comunisti, i dirigenti sindacali, la sinistra supervecchia.
C'e' tanta gente in giro che dice di rappresentarci,
dicono di parlare per noi, ma hanno tutti qualcosa in comune,
sono tutti pronti a venderci.
ANGRY BRIGADE.


11 - Non Moriro' In Catene
Le tue parole sono la loro morte.
Grida la tua rabbia, spezza le catene.
Non hanno il diritto di tenerti al guinzaglio.
Non hanno capito che non gli appartengo.
Non hanno capito che voglio essere libero.
Voglio essere io a scegliere per me.
Mi picchieranno mi ammazzeranno
ma non avranno mai la mia mente e le mie idee,
non manipoleranno i miei discorsi.
Non moriro' assimilato dal sistema.


12 - Terrorista E' Lo Stato
Terrorista e' lo stato perche' uccide la liberta'
Terrorista e' lo stato perche' espressione del privilegio
Terrorista e' lo stato che ti vuole ignorante
per usarti e sfruttarti a suo piacimento

Terrorista e' lo stato che ti chiede di servirlo
Che non vede l'ora che tu muoia per lui
Per cui la vita non e' altro che uno stupido gioco
Per cui la morte e il dolore sono soltanto parole

Terrorista e' lo stato che ti controlla e ti spia
Terrorista e' lo stato che ti mette in galera
Terrorista e' lo stato che ti spara in piazza
Terrorista e' lo stato che se ne fotte della povera gente

Terrorista e' lo stato nascosto dietro una bandiera
Impregnata di sangue infilzata nei corpi
Che ti insegna ad odiare gente lontana
Altri sfruttati identici a te

Terrorista e' lo stato perche' fa la guerra
Terrorista e' lo stato perche' e' solo violenza
Terrorista e' lo stato con le bombe nelle piazze
Terrorista e' lo stato che ammazza i migranti

Terrorista e' lo stato che chiama democrazia
Quella che e' solo una sporca dittatura
Terrorista e' lo stato coi suoi morti e le sue stragi
Terrorista e' lo stato terrorista il capitale


13 - Nassirya
Lutto nazionale ma che schifo che mi fate,
soldati morti in una guerra che noi non abbiamo voluto.
Hanno versato lacrime per i loro venti ragazzi,
ma durante il conflitto
mai nessuno si e' preoccupato delle donne,
dei bambini e degli uomini
che morivano sotto le bombe.

Siamo contro la guerra imperialista.

Se i governi vogliono la guerra,
che siano i governanti a combatterla
e sempre loro dovranno morire
per la loro merdosissima patria.
Presidenti e borghesi al fronte.
La pace non si fa col fucile e una mimetica,
invece di soldati perche' a nassirya
non avete mandato medici
o persone che possano davvero aiutare quei popoli.

Morte allo stato e liberta' per tutti.


14 - Presto Finira'
I padroni hanno paura,
sentono l'odore della loro morte,
la loro fine si sta avvicinando,
la nostra vendetta sara' letale.
Se ne fottono di tutti quelli che fanno soffrire giorno dopo giorno
per poi farli morire senza dignita' e senza un nome.
Affondano gommoni carichi di disperazione,
fanno le guerre e le chiamano democrazia e civilta'.
Hanno ammazzato altri immigrati,
ne hanno rinchiusi altri nei loro lager,
perche' loro pensano che :
"o ti sottometti o puoi anche morire".
Stanno arrestando tantissimi compagni
ma la repressione non gli servira' a fermare la nostra lotta contro di loro.
Potrete arrestarci ancora mille volte
ma le nostre idee continueranno a volare.
Non abbiamo paura perche' non abbiamo che da conquistarci la liberta'.
.CONDIVIDI.