Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Arteria - [2011] No Way Out
Arteria - [2011] No Way Out Stampa
Recensioni
Scritto da fabio HC   
Lunedì 24 Ottobre 2011 05:00
Arteria - [2011] No Way Out
Arteria - [2011] No Way Out
01 - Comandato
02 - Costituzione
03 - Adrenalina
04 - Macerie
05 - Ne Vale La Pena?
06 - La Fine
07 - Circolo Continuo
08 - Menti Compromesse
09 - No Way Out

Ostia, ve li ricordate i Milizia HC? Col loro L'Inferno Dell'Uguaglianza entrarono definitivamente nel mio cuore, grazie ai loro fantastici testi e alla cazzuta attitudine hardcore che sprigionavano da ogni poro.
Dopodiche' con i nuovi Ferox persero un pochino a causa del nascente thrashcore. Ma vi chiederete: "cazzo centrano i Milizia con sti Arteria? Quasi quasi smetto di leggere la rece e mi ascolto sti due bei gruppi." Aspettate. Ora capirete.
Ho introdotto cosi' per farvi notare quanto il sound dei veneti Arteria abbraccino le nuove sonorita' dei padovani. Infatti da quel di Vicenza gli oramai ex A.C.M. (ve li ricordate eh?!), nati nel 2006 e con alle spalle un bel dischetto hardcore carino carino, cambiano nome ma non formazione, per fondare questa nuovo combo spaccaossa, dedita ad un hardcore veloce e furioso, dalle chitarre thrashcore nonostante la batteria non lo sia. Sparte nel disco ci sono le stesse tre tracce del disco del precedente gruppo, registrate meglio e a mio parere piu' cattive.
Comunque questo No Way Out di nove tracce parte drasticamente, con un riffaccio thrash bello bello, per poi scatenare la sua rabbia hardcore per tutto il resto del lavoro. Cazzo, se me li becco in concerto non esito ad andarci subito a farmi un po' di male in mezzo al furioso pogo scatenato dai tipici blast hardcore micidiali.
I testi sono classici del genere diciamo, leggermente poco chiari ma sicuramente d'impatto. Esempio ne e' "Macerie", caratterizzata anche da piccoli screaming. Parlando appunto della voce devo dire che e' similare al cantante dei Milizia/Ferox ma originale per via delle parti pulite che vengono usate considerevolmente. La voce prende tanto, soprattutto perche' unita alla chitarra thrasher sprigiona diverse sensazioni.
Se poi volete che vi dica i pezzi migliori dell'album, state freschi; ad eccezione della title-track che non mi ha preso molto, tutti i brani sono buoni.
Spero quindi che il gruppo regga la line-up attuale e di conseguenza il sound cattivo ed hardcore che pochi gruppi hanno. Spero poi che passino in zona Milano e dintorni, almeno me li riesco a beccare. Oi!
fabio HC

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/acmhcpunk
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.